Domenica 21 Luglio 2024

Panattoni apre in Arabia Saudita e punta ai mercati del Medio Oriente

Panattoni espande la propria presenza in Arabia Saudita e Belgio, puntando a diventare un punto di riferimento nel settore logistico internazionale. Con l'obiettivo di cogliere le opportunità emergenti nei mercati chiave del Medio Oriente e dell'Europa, l'azienda si concentra su progetti sostenibili e di alta qualità.

Panattoni apre in Arabia Saudita e punta ai mercati del Medio Oriente

Panattoni apre in Arabia Saudita e punta ai mercati del Medio Oriente

PANATTONI, il più grande sviluppatore di immobili logistici in Europa, ha annunciato l’espansione della propria presenza in Medio Oriente con il lancio di una filiale in Arabia Saudita. Nell’headquarter di Milano, nella centralissima via Manzoni, è stata adottata la decisione finalizzata a presidiare un’area strategica del pianeta. Parliamo, infatti, di una tappa fondamentale per la società e per la sua ambizione di cogliere le opportunità emergenti nei mercati chiave del Medio Oriente e dell’Asia. Panattoni, nel dettaglio, intende assumere un ruolo centrale nella crescita economica e nello sviluppo dell’Arabia Saudita, offrendo i propri servizi a clienti internazionali mediante la propria piattaforma immobiliare. Inizialmente l’azienda si concentrerà su tre delle principali città saudite: Riad, Gedda e Dammam.

La nuova filiale sarà gestita da Daniele Sotti (nella foto in alto a sinistra), Managing Director Saudi Arabia, e Ali Chamoun (nella foto in alto a destra), Development Director. Daniele Sotti ha più di 25 anni di esperienza nei settori logistico e immobiliare. È entrato in Panattoni in marzo del 2022 assumendo il ruolo di Managing Director Business Development Western Europe, dopo aver lavorato in Francia e in Italia per società come Amazon, Tnt, Dhl e Prologis. Sotti sarà coadiuvato da Ali Chamoun, un esperto business strategist locale con una lunga esperienza nel settore immobiliare, che assumerà il ruolo di Development Director Saudi Arabia. In precedenza Chamoun è stato a capo della strategia immobiliare di Amazon e ha guidato l’espansione di Iwg in Arabia. Panattoni entra nel mercato saudita in un periodo di rapida trasformazione della regione.

Il programma Vision 2030 si propone di ottenere i massimi vantaggi dalla posizione geograficamente strategica dell’Arabia, trasformandola nell’hub per la logistica più ambito nella regione, in grado di collegare in modo efficiente i traffici commerciali tra Asia, Europa e Africa. Robert Dobrzycki (nella foto in basso), ceo e co-owner di Panattoni Europe, Regno Unito, Middle East e India, ha dichiarato: "L’ingresso nel mercato dell’Arabia Saudita rappresenta per Panattoni una grande opportunità per contribuire alla crescente economia del paese e sostenere il suo ideale di sviluppo sostenibile. Il settore logistico saudita sta affrontando un divario tra domanda e offerta, evidenziato dalla forte crescita del tasso di occupazione e degli affitti di immobili. La crescente domanda di spazi logistici è stimolata dal programma Vision 2030 del governo e dalle sue iniziative per diversificare la propria economia, finora basata quasi esclusivamente sulla produzione petrolifera, diventando il principale hub logistico della regione mediorientale e nordafricana".

Il programma di internazionalizzazione di Panattoni si è concretizzato di recente anche con l’ingresso nel mercato belga. Panattoni ha affidato a Jeroen Gerritsen il ruolo di General Manager e lo ha incaricato di guidare le nuove attività nel Paese. L’ingresso in Belgio è un passo logico e strategico per Panattoni, che vanta una forte esperienza nello sviluppo di immobili logistici sostenibili e di alta qualità. Dotato di porti di rilevanza strategica e di ottimi collegamenti con i principali mercati europei, tra cui Germania, Francia, Paesi Bassi e Regno Unito, il Belgio costituisce uno snodo fondamentale nel settore logistico europeo. Grazie alla sua posizione privilegiata, rappresenta una destinazione ambita dalle aziende per lo sviluppo di immobili logistici multifunzionali.

In Belgio si registra una crescente domanda di strutture sostenibili e di alta qualità, in linea con l’impegno di Panattoni a raggiungere le emissioni di carbonio net zero in tutti i nuovi sviluppi, entro il 2025. Il primo progetto di sviluppo di Panattoni in Belgio è previsto in Vallonia, con inizio lavori programmato per l’autunno. Dobrzycki spiega: "Il Belgio è un hub centrale nel panorama logistico europeo. Attraverso lo sviluppo di soluzioni sostenibili che rispettino le esigenze specifiche del mercato belga, intendiamo contribuire all’evoluzione delle infrastrutture e fornire ai nostri clienti la possibilità di stabilirsi in un paese strategico a livello logistico". Jeroen Gerritsen, General Manager per il Belgio, ha aggiunto: "Siamo fiduciosi delle opportunità offerte dal mercato belga e non vediamo l’ora di lavorare con le realtà locali, costruire relazioni e crescere all’interno di questo panorama logistico così dinamico. Presto presenteremo la nostra nuova offerta di spazi multifunzionali e all’avanguardia per il Belgio".

Panattoni è uno dei più grandi sviluppatori di spazi logistico-industriali al mondo e opera attraverso 26 filiali suddivise tra America del Nord, Europa e India. L’azienda è presente in Europa sin dal 2005. Oltre alla sede in Polonia, ha uffici anche in Germania, Regno Unito, Belgio, Repubblica Ceca, Slovacchia, Paesi Bassi, Spagna, Portogallo, Ungheria, Italia, Francia, Austria, Svezia e Danimarca. Nel 2022, l’azienda ha aperto il suo primo ufficio anche in India. Panattoni ha realizzato alcuni tra gli immobili industriali più performanti d’Europa e sta cercando di raggiungere la neutralità delle emissioni di CO2 nei suoi nuovi progetti entro il 2025.

A oggi, Panattoni ha realizzato progetti in Europa per un totale di oltre 22 milioni di metri quadrati di spazi industriali moderni. Inoltre possiede un reparto speciale dedicato ai progetti build-to-suit, pensato per soddisfare le esigenze dei singoli locatari. Tra i principali clienti annovera Amazon, DB Schenker, Dhl, FedEx, Dpd, Xpo, Coca Cola, Weber, Whirlpool, Bosch, Volkswagen e H&M.