Mercoledì 17 Luglio 2024

Nuove destinazioni. Le rotte dell’estate

Itabus annuncia nuovi collegamenti estivi per le località di mare più gettonate, ampliando la rete anche al Nord e introducendo connessioni intermodali.

ALLA VIGILIA di un’estate che si annuncia più che positiva per i flussi turistici nel nostro Paese, Itabus si prepara a lanciare i nuovi collegamenti stagionali per rispondere alle esigenze dei viaggiatori-vacanzieri con un focus dedicato alle più gettonate località di mare. Il programma partirà il 20 giugno con numerose novità, a partire da quelle per la Calabria, con più fermate e più servizi lungo la costa ionica (collegata a città quali Salerno, Napoli, Roma, Firenze, Bologna e Milano). Fino a 10 corse ogni giorno per collegare, tra le altre, Crotone, Sibari, Rossano, Cirò Marina a cui si aggiungono le nuove destinazioni di Pietrapaola, Strongoli Marina, Torre Melissa e Torretta Crucoli e altre lungo la costa. Aumentati anche i collegamenti per la Puglia, con 14 viaggi al giorno per Napoli e 6 per Roma verso Bari e il Salento con le destinazioni estive di Avetrana, Porto Cesareo, Nardò, Gallipoli, Manduria, Maglie, Mola di Bari, Polignano a Mare. Novità dell’estate 2024 sono anche i collegamenti da Napoli verso la costa garganica (Peschici, Rodi Garganico e Vieste). Itabus, grazie alle linee che arrivano fino in Sicilia (che riscuotono sempre grande successo tra i passeggeri), aggiunge inoltre le destinazioni di Cefalù e Siracusa, introducendo anche nuovi viaggi per Taormina.

Ma la rete Itabus non si espande solo al Sud; cambiamenti previsti anche per il Friuli-Venezia Giulia e il Veneto con l’introduzione delle destinazioni di Jesolo, Bibione, Caorle e Lignano Sabbiadoro. La meta friulana sarà raggiungibile da Venezia Mestre, Padova, Ferrara, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. C’è poi Cortina raggiungibile anche per la stagione estiva da Napoli, Roma, Firenze e Bologna. Discorso analogo per le connessioni intermodali treno più bus targate Italo-Itabus, che consentono di viaggiare con un solo biglietto su ambedue i mezzi. 2 nuovi collegamenti intermodali per Lignano Sabbiadoro con scalo a Venezia Mestre e 2 per Vieste facendo cambio tra treno e bus alla stazione di Foggia. Quattro i servizi, invece, che collegheranno il Salento da Napoli verso le mete di Porto Cesareo, Nardò e Gallipoli. Infine, nuove destinazioni in Puglia anche sulla costa adriatica, grazie alle interconnessioni che, con cambio a Bari, consentiranno ai passeggeri Italo di raggiungere Polignano a Mare, Fasano, Ostuni, Brindisi e Lecce.

A. Pe.