Martedì 21 Maggio 2024

Manto stradale controllato dalla rete 5G di WindTre

INNOVAZIONE DIGITALE al servizio delle imprese, ma anche della pubblica amministrazione e in generale della sicurezza sul lavoro. È questo...

Manto stradale controllato dalla rete 5G di WindTre

Manto stradale controllato dalla rete 5G di WindTre

INNOVAZIONE DIGITALE al servizio delle imprese, ma anche della pubblica amministrazione e in generale della sicurezza sul lavoro. È questo che si propone di fare WindTre Business, assieme al raggruppamento industriale del progetto Malibu. La collaborazione ha come obiettivo la realizzazione di una serie di servizi operativi volti all’efficientamento del sistema di sorveglianza e monitoraggio dei difetti stradali in contesti urbani. L’iniziativa è inserita nella cornice del progetto Malibu, co-finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea, nell’ambito del programma Artes 4.0 Business Applications – Space Solutions. L’idea progettuale Malibu nasce dall’esigenza comune delle municipalità e delle aziende responsabili del monitoraggio e della manutenzione stradale di rilevare prontamente i difetti superficiali quali buche e crepe, al fine di garantire ai fruitori della rete viaria adeguati standard di sicurezza e di confort alla guida. Il progetto ha molte applicazioni pratiche, soprattutto in città metropolitane, come Roma.

L’iniziativa, partita a febbraio 2023, infatti, fonda la sua innovatività sull’utilizzo congiunto di tecnologie per la detection automatica dei difetti del manto stradale in ambito urbano come Machine Learning e Sistema Globale di Navigazione Stradale e per il monitoraggio della qualità dell’aria lungo le tratte cittadine percorse dai mezzi del trasporto pubblico di Roma Atac, attraverso l’installazione di sensori dedicati. Con questi sensori sempre connessi è possibile monitorare la qualità del manto stradale e individuare in maniera tempestiva le buche. Al centro del progetto c’è quindi la sicurezza delle persone, sia dei cittadini, che dei lavoratori. "WindTre Business abiliterà il servizio dedicato al monitoraggio stradale denominato Malibu Rcm, ovvero Road Condition Monitoring, grazie alla capillarità e robustezza della sua rete mobile 5G. La soluzione fa leva su strumenti di machine learning e trasmissione dei dati che vengono acquisiti attraverso collegamenti ultrabroadband sicuri, a bassa latenza e opportunamente monitorati", spiega Crescenzo Coppola (nella foto sopra a destra), head of direct sales Sud di WindTre.

"Con questo accordo confermiamo il nostro ruolo di player di riferimento delle aziende e pubbliche amministrazioni per lo sviluppo di infrastrutture sicure e di soluzioni innovative, perfettamente integrate nella rete 5G di WindTre", aggiunge Crescenzo Coppola, che prosegue "La smart mobility rappresenta una grande opportunità per le città, in grado di migliorare la sicurezza, ottimizzare la circolazione dei veicoli e contribuire ad una mobilità più sostenibile. Una trasformazione in chiave digitale e smart che WindTre Business abilita grazie alla propria top quality network e alle competenze che mette a disposizione delle aziende e delle pubbliche amministrazioni del territorio". Alle sue parole fanno eco quelle di Antonio Monteleone (nella foto in alto a sinistra), Cto di Nais Srl: "Siamo prossimi alla fase in cui dimostreremo come le tecnologie possano fornire efficace supporto alle municipalità, contribuendo ad un’oculata gestione dei fondi a disposizione delle pubbliche amministrazioni, nonché a un efficientamento del lavoro su strada di coloro che operano per la sicurezza degli utenti". Proprio questo salto di qualità nei servizi, dovuto alla maggior performance delle tecnologie digitali, per Antonio Monteleone. "È un ulteriore passo avanti verso l’uso di strumenti tecnologici volti ad agevolare e semplificare il lavoro delle persone".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro