Sabato 13 Luglio 2024

Il packaging si reinventa a misura di e-commerce

"LA NOSTRA FORZA? L’innovazione costante. Il desiderio di innovare ci ha portati, nel 2013, a sviluppare un sistema completamente automatico...

Il packaging si reinventa a misura  di e-commerce

Il packaging si reinventa a misura di e-commerce

"LA NOSTRA FORZA? L’innovazione costante. Il desiderio di innovare ci ha portati, nel 2013, a sviluppare un sistema completamente automatico che crea packaging su misura per ogni spedizione in e-commerce: siamo stati i pionieri, abbiamo cambiato il concetto di packaging, giocando in largo anticipo rispetto alla concorrenza, poi ci siamo perfezionati nel corso del tempo". A Città di Castello la Cmc Packaging Authomatic, produce macchinari in grado di ‘imballare’ su misura ogni prodotto acquistato on line. Il principale mercato di riferimento è infatti la logistica per l’ecommerce. "Aiutiamo a confezionare ordini di prodotti di natura diversa e di diverse dimensioni: libri, elettronica, abbigliamento, attrezzature sportive, cosmetica e ricambi", dice Francesco Ponti (nella foto sotto) chief executive officer, 46 anni, cresciuto nell’azienda fondata dal padre: qui ha acquisito le competenze manageriali e operative, con un forte sviluppo negli ultimi anni, fino all’ingresso in società del gruppo di investimenti americano KKR e la partecipazione del Climate Pledge di Amazon. Non male per un’azienda nata 43 anni fa nel garage di casa, dalla mente del padre Giuseppe Ponti, ancora in azienda.

Ma cosa significa operare nel packaging nell’era dell’e-commerce?

"L’Italia ha una tradizione di packaging molto importante, la maggior parte delle aziende che sviluppano macchinari si concentra nel Centro Italia. La competizione è tanto elevata in questo momento"

La parola chiave è innovazione che per questa azienda fa il paio con un macchinario ritenuto rivoluzionario, quale?

"La Cmc Cartonwrap, un sistema di imballaggio automatico in grado di creare scatole in cartone on demand. Fornisce un sistema di imballaggio automatico per scatole personalizzate da cartone ondulato alimentato in modulo continuo: il che significa che ogni scatola ha le dimensioni perfette per adattarsi a ciascun ordine".

Quindi il formato cambia in tempo reale?

"Esatto. Viene gestito in automatico attraverso il riconoscimento intelligente del prodotto o direttamente da un database. Ciò garantisce elevati livelli di flessibilità e velocità di lavorazione, una scatola ogni 3,5 secondi. Lanciata sul mercato nel 2013, oggi la Cmc CartonWrap è diventata un serie da record essendo in grado di creare sia la scatola più piccola che più grande sul mercato e garantire l’integrità durante il trasporto di prodotti fino a 25 kg di peso".

Quali sono i Paesi in cui la vostra azienda opera?

"I nostri mercati principali sono gli Stati Uniti e l’Europa dove la penetrazione dell’e-commerce è stata più elevata".

Nella vostra azienda partecipa il Climate Pledge di Amazon: cosa fate per la sostenibilità ambientale?

"L’innovazione sostenibile è il cuore del nostro business, radicata nella strategia e cultura aziendale e nei nostri metodi di lavoro. Nel 2023 abbiamo pubblicato il nostro primo report di sostenibilità, confermando l’impegno. Clima, prodotto responsabile, approvvigionamento sostenibile, capitale umano e data security: sono i pilastri della nostra strategia di sostenibilità. Inoltre abbiamo sviluppato una strategia di decarbonizzazione con obiettivi al 2035 e al 2050 e le analisi su CartonWrap e Cmc Genesys hanno dimostrato rilevanti saving ambientali in termini di Co2, cartone, e materiali riempitivi rispetto ai tradizionali sistemi di packaging. Collaboriamo con la nostra supply chain perché il percorso della sostenibilità non può essere fatto da soli".

Un sistema che vi ha premiato anche a livello globale…

"Dal 2013 ad oggi, la nostra azienda ha ottenuto oltre 30 riconoscimenti a livello internazionale: Innovation Awards, Sustainability Awards e premi sulle performance aziendali. Sebbene siano tutti prestigiosi, il primo premio PPMA vinto nel 2013 con il prototipo della Cmc Cartonwrap avrà sempre un significato diverso perché è stato il riconoscimento non tanto del prodotto, ma della visione che Cmc aveva del packaging del futuro".

Com’è cambiato il vostro settore nel tempo?

"Abbiamo avuto nel corso di questi 43 anni tre sostanziali cambi di direzione traducibili in tre crisi che però abbiamo trasformato in opportunità, con innovazione e sviluppo, cercando di anticipare tecnologie all’avanguardia per soddisfare le nuove esigenze di mercato. Abbiamo abbandonato i metodi tradizionali di confezionamento quando il mercato si è evoluto e creato nuove idee per l’e–commerce, settore attualmente molto in crescita. Nei momenti difficili abbiamo fatto tesoro della nostra esperienza e del know-how ingegneristico per affrontare le sfide e ripartire con grinta". Oltre 600 dipendenti, non deve essere facile…

"I nostri dipendenti, da sempre, sono l’anima della nostra azienda. Abbiamo sviluppato una roadmap fissando degli obiettivi precisi nel rispetto della diversità e dell’inclusione, valutiamo e premiamo i nostri talenti. Insieme a KKR, lo scorso settembre, abbiamo lanciato lo ‘Shared Succes Program’, un innovativo programma di partecipazione al successo aziendale che distribuisce incentivi finanziari a tutti i dipendenti a seconda degli obiettivi raggiunti".

Una storia lunga 40 anni e tanto ancora da scrivere, quali i vostri obiettivi per il 2024?

"Consolidare la crescita esponenziale che abbiamo ottenuto negli ultimi anni, nonostante la situazione globale in questo momento sia tutt’altro che favorevole: noi come sempre ce la metteremo tutta".