Giovedì 13 Giugno 2024

I mobili funzionali ed ecosostenibili. Made in Brianza

Il consumismo ha trasformato il concetto di arredamento domestico, ma la startup Elli Design punta a creare mobili ecocompatibili e duraturi, basati sull'economia circolare e materiali riciclati. Con un approccio innovativo, la giovane azienda ha già ricevuto importanti riconoscimenti internazionali.

I mobili funzionali ed ecosostenibili. Made in Brianza

I mobili funzionali ed ecosostenibili. Made in Brianza

IL CONSUMISMO ha cambiato anche il nostro modo di vivere la casa. Per questo al posto dei mobili antichi, con una storia legata spesso alla tradizione famigliare, come può essere la madia della nonna, il cassettone di famiglia o la libreria che si tramanda di padre in figlio, di madre in figlia, oggi troviamo in tutte le case oggetti usa e getta, senza una reale valore di narrazione o affettivo. Spesso i mobili sono semplicemente fungibili e in quanto tale si possono buttare senza troppe angosce. Il sogno di Alessio Elli, ceo di Elli design, invece è quello di progettare mobili che traguardino le generazioni, nuovi, funzionali, belli, ma soprattutto sempre più amici dell’ambiente. Per farlo Alessio Frigerio e Alessio Elli (rispettivamente a sinistra e a destra nella foto sopra) hanno unito le loro forze e hanno fondato una startup che si occupa di design ecocompatibile.

Elli è nata come startup nel 2021 e si muove su quattro direttrici: sostenibilità, economia circolare, innovazione tecnologica e responsabilità sociale. "Fino a qualche anno fa i mobili che avevano in casa duravano tutta la vita e si tramandavano di generazione in generazione, ora invece un mobile ha una vita media di 4 anni e mezzo, si perde valore. In questo settore c’è una grandissima dispersione di valore, perché anche i mobili ormai si interpretano come oggetti da usare per un tempo limitato e poi da cambiare. Invece occorre avere un altro approccio", spiega Alessio Elli. Lo sguardo nuovo di questa startup sta nella progettazione di mobili e oggetti d’arredo che possano durate nel tempo, senza perdere valore dopo pochi anni. Il progetto si lega all’economia circolare e prevedere che ogni singola porzione del prodotto derivi da materiali riciclati e sia integralmente riciclabile. "Noi realizziamo prodotti d’arredo che rispondono ai principi dell’ecodesign: utilizzo di materiali riciclati e riciclabili a fine vita, design for circularity, che vuole prodotti multifunzionali, adattabili, riutilizzabili, riparabili e quelle azioni che portano alla non distruzione di valore".

È proprio questo il reale problema di un’economia lineare, ma l’idea innovativa di Elli è quella del "second hand/Extra-Life e Made&Remade, che a nostro avviso è la vera chiave di volta". Questo approccio, unito ad un design funzionale, dalle linee pulite, interpreta al meglio il Made in Italy . "Per noi i mercati principali sono gli Usa, il Regno Unito e il Medio Oriente. Utilizziamo principalmente il canale online per vendere. Piace moltissimo il made in Italia, ma anche il concetto di ambiente che portiamo avanti, grazie a materiali riciclati e riciclabili". Lo scorso anno la startup ha ricevuto l’Archiproducts Design Award for Sustainability, il Best product of the show of Sustainability a New York e il Premio America innovazione come miglior startup innovativa italiana dalla Fondazione Italia Usa.