Domenica 14 Luglio 2024

Comunica, opera, progetta e realizza protesi. La piattaforma "Km zero" gestisce lo studio

Comunica, opera, progetta e  realizza protesi. La piattaforma "Km zero"  gestisce lo studio

Comunica, opera, progetta e realizza protesi. La piattaforma "Km zero" gestisce lo studio

LA PUNTA DI DIAMANTE di Idi Evolution è "Km zero". Si tratta di un’innovativa piattaforma immaginata per offrire un ecosistema protetto in grado di garantire l’eccellenza delle risposte a tutte le esigenze chirurgiche e protesiche, grazie anche a una produzione implanto-protesica interna certificata e di elevato standard qualitativo. Inoltre, in questo modo il sistema di comunicazione frontale e orizzontale offre ai clienti di Idi la possibilità di interagire con un partner unico, dentro un unico corpo aziendale, che eroga brevetti originali, formazione continua, updates professionali e tecnologia avanzata.

La piattaforma è stata sviluppata intorno alle diverse fasi del workflow del clinico: progetta, opera, protesizza e comunica. Per la progettazione viene utilizzata la fotografia digitale di Dentaleyepad e il sistema 2DoubleGuide per la chirurgia computer guidata. Sul fronte chirurgico Tmm3 supporta tutta la fase di diagnosi ossea intraoperatoria, e valuta la stabilità primaria dell’impianto. Per quanto riguarda invece la protesizzazione, Idi Evolution si avvale dello scanner intraorale Trios, la scansione del movimento di Itaka e quella facciale di Rayface, e della stampante 3D per la produzione in-house Chaise Longue Side, ovvero direttamente nello studio dentistico. Non ultima per importanza è la comunicazione e con l’applicazione Opendent è possibile mantenere un flusso di comunicazione tra paziente e dentista in modo agevole e veloce, grazie alla semplicità di scambio delle tecnologie di cui si avvale. Questi strumenti, oltre a perfezionare il lavoro odontoiatrico all’insegna dell’evoluzione tecnologica, migliorano significativamente la prevedibilità dell’intervento e anche l’interazione con il paziente, che riesce ad avere maggiore contezza del suo percorso medico e degli step successivi.

Il vero "cervello operativo" di tutti questi servizi innovativi si chiama Alfred. Si tratta di una piattaforma pensata per coadiuvare il medico in ogni singola fase operativa. Alfred risponde quindi all’esigenza degli studi dentistici di archiviare i dati in modo efficiente, rendendoli condivisibili anche con i pazienti e per futuri studi statistici e ricerche. È di fatto una piattaforma con Intelligenza Artificiale che permette di raccogliere le informazioni provenienti dai sistemi tecnologici di "Km Zero", generando vere e proprie cartelle cliniche digitali che, se da un lato favoriscono l’instaurarsi di un rapporto più limpido con i pazienti, dall’altro rappresentano una svolta per l’ambito medico-legale, in quanto consentono di tracciare e valutare il lavoro svolto dai professionisti. La sua funzione principe è in effetti la gestione personalizzata dello studio (dall’anagrafica paziente automatizzata, fino alla creazione di report e statistiche), seguita dall’attività clinica guidata (in cui rientra tutto il percorso del paziente dall’anamnesi, alla diagnosi, la prognosi, i percorsi clinici); diventa la piattaforma unica per la comunicazione trasparente con il paziente ed è l’unico gestionale che include anche l’Ics (Indice di compiutezza e sicurezza). La rivoluzione di questo sistema risiede nella sua portabilità.

Achille Perego