Domenica 21 Luglio 2024

Luce, fuga dal mercato calmierato

Nel 2024, solo una piccola percentuale di utenti è tornata al mercato tutelato dell'energia, nonostante tariffe più alte nel mercato libero. Assoutenti critica la mancanza di informazioni sulle tutele graduali.

Luce, fuga dal mercato calmierato

Luce, fuga dal mercato calmierato

Nel 2024, per ogni utente rientrato nel mercato tutelato dell’energia, quasi 20 sono volati verso il mercato libero, pur in assenza di un reale vantaggio economico. È il calcolo di Assoutenti, che in occasione della fine del regime di maggior tutela (che scatterà domani) rende noti alcuni relativi al mercato dell’energia elettrica in Italia. Nel 2024 appena 32.946 utenti dell’energia sono rientrati dal mercato libero a quello tutelato, a fronte dei 644mila consumatori certificati da Arera che, tra gennaio e giugno, sono invece passati al mercato libero. La causa di questa sproporzione, secondo i consumatori, "il flop della campagna informativa sulle tutele graduali, partita a maggio in grave ritardo e con fondi irrisori".

Secondo il presidente onorario e responsabile energia di Assoutenti, Furio Truzzi, "ci sono ampi margini per una riduzione delle tariffe sul mercato libero che a marzo, secondo i dati di Arera, risultavano mediamente più alte del 47,7% rispetto a quelle del mercato tutelato".

red. eco.