Giovedì 18 Luglio 2024

Lucchini: "Le imprese, un ponte tra Italia e Usa"

Stefano Lucchini è il nuovo presidente di AmCham Italy, promuovendo la libertà e il dialogo tra imprese italiane e americane. Nuove nomine nel Board per potenziare le relazioni tra Italia e Stati Uniti.

Lucchini: "Le imprese, un ponte tra Italia e Usa"

Lucchini: "Le imprese, un ponte tra Italia e Usa"

Dice, citando Seneca: "Non c’è vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare". E precisa subito: "Noi di AmCham lo sappiamo e siamo prontissimi a partire per il nostro nuovo viaggio, sempre ascoltando un vento molto importante, quello della libertà, la libertà che gli Stati Uniti hanno regalato tanti anni fa all’Europa e all’Italia e che noi, come cittadini e come promotori di dialogo tra le imprese dei nostri due Paesi, abbiamo il dovere di tenere viva e vitale, ogni giorno e non soltanto negli anniversari". Così Stefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer di Intesa Sanpaolo, dopo la nomina a presidente dell’American Chamber of Commerce in Italy, istituzione non-profit affiliata alla Chamber of Commerce di Washington D.C., network di 117 camere di commercio americane in 103 paesi con oltre 3 milioni di imprese associate.

Le nuove cariche sociali del Board AmCham elette nell’ambito della 109ª assemblea annuale dei soci per il Comitato Esecutivo sono, oltre al presidente Stefano Lucchini, Luca Franzi (Aon), Elena Alberti (Penske Automotive), Laura Galli (3M Italia), Stefano Rebattoni (IBM Italia), tutti in qualità di vicepresidenti. Tesoriere è Maricla Pennesi (Andersen Tax & Legal Italia). Ai consiglieri già cooptati durante l’anno – Giorgia Favaro, M, Laura Galli, Mauro Macchi, Marco Piccitto Paola Pirotta – si aggiungono Angelo Puca, Nicolò Mardegan, Fiorella Passoni, Massimo Petrone, Thomas D. Smitham.

"Siamo onorati di avere Stefano Lucchini come nuovo presidente AmCham e gli rivolgo i miei personali auguri e quelli di tutta la nostra business community", ha detto Simone Crolla, consigliere delegato di AmCham Italy. "Anche quest’anno – precisa – AmCham Italy ha raggiunto importanti obiettivi che ci permettono di essere molto soddisfatti. Sempre di più AmCham sta dimostrando di essere un fulcro strategico nelle relazioni tra Italia e Stati Uniti, aumentando la qualità della propria base associativa, aiutando le imprese italiane ad affrontare in modo consapevole il mercato americano, elaborando proposte e policy paper, grazie all’opera dei suoi 18 Think Tank. Delle 589 realtà associate, di cui 28 di categoria Premium, 62 sono entrate nella nostra organizzazione dallo scorso giugno a oggi e 28 solo nel 2024".

Red. Eco.