La famiglia Ferro nel 2011 ha rilevato il Pastificio La Molisana
La famiglia Ferro nel 2011 ha rilevato il Pastificio La Molisana

‘Spirito tenace’ è il nome della nuova campagna della storica azienda pastaia ‘La Molisana’, ‘on air’, in questi giorni, con uno spot che celebra proprio questo valore del gruppo molisano e del popolo italiano, fondamentale in un momento difficile segnato dall’emergenza del Coronavirus. Lo spot, firmato Saatchi & Saatchi, racchiude in sé il modus operandi del gruppo di proprietà della famiglia Ferro: radici forti, visione lungimirante, costanza, impegno. E poi: coraggio, resilienza, dignità e abnegazione delle maestranze che lavorano in fabbrica. Valori che si fondono in un messaggio di speranza, un modo per costruire una nuova rete di affetti e di ‘comunità’. "Un brand oggi deve essere coraggioso – sottolinea Rossella Ferro, direttore marketing La Molisana – . Orientare la riflessione al di là del mero bene di consumo. Il nostro vuole essere un inno nuovo, il canto sincero di quello che ci proponiamo di essere domani, quando tutto questo sarà finito".

La campagna apparirà su tutte le principali reti televisive e i canali on line. La tenacia e la resilienza, l’azienda La Molisana, in questo momento problematico, le ha rafforzate. Sul fronte produttivo, l’emergenza Covid-19 ha segnato una forte crescita. Per l’azienda, tra i principali player nel mercato della pasta, l’anno era già partito bene e, a febbraio e marzo, ha registrato un’accelerazione improvvisa, con un aumento delle vendite del 30% al mese e per la semola, segmento nel quale ha il 18% di quota di mercato, un incremento di ordini del 530%. In particolare, dall’Italia, riceve ordini per 1.100 tonnellate di pasta al giorno, mentre prima erano 400. Parallelamente, c’è stato anche un aumento delle richieste dall’estero: Usa, Australia e Oriente. Per far fronte alla domanda crescente, l’azienda ha investito in una nuova linea produttiva per portare la capacità produttiva a 600 tonnellate al giorno. Ma La Molisana, in questo momento di emergenza, è scesa anche in campo con donazioni importanti per il territorio e ha acquistato, per il reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Cardarelli di Campobasso, tre ventilatori polmonari: è di circa 99 mila euro la spesa sostenuta dalla famiglia Ferro.

"In un momento così difficile per il nostro sistema sanitario e per la comunità abbiamo pensato di essere d’aiuto acquistando materiale di stretta necessità per il nostro ospedale – ha detto la famiglia titolare del pastificio –. Speriamo vivamente che, presto, tutto si risolva nel migliore dei modi. Siamo fiduciosi che insieme usciremo da questa criticità per ripartire con slancio e determinazione, riappropriandoci delle nostre vite". La Molisana, grazie ai fondi raccolti tra i dipendenti e tutto l’indotto del pastificio, oltre 10mila euro, ha anche donato, sempre al reparto di Terapia intensiva del Cardarelli, tredici tablet Microsoft surface, per informatizzare i dati dei pazienti in modo rapido e protetto. Ma la tenacia dell’azienda, del resto, è scritta già nella sua storia.

Il Pastificio La Molisana nasce nel 1912, nel cuore del Molise, in una delle aree più fertili d’Italia. Dall’originaria bottega artigianale, attraverso un secolo di storia, è diventata uno dei più apprezzati marchi nazionali di pasta. Nel 2011, il pastificio è stato acquisito dalla famiglia Ferro, da quattro generazioni dediti con passione alla produzione di semole di grano duro di altissima qualità. Questa evoluzione segna l’inizio di una nuova stagione di crescita e successo per l’azienda pastaia che, soprattutto grazie all’acquisizione da parte del gruppo Ferro, arriva a controllare l’intera filiera, dal chicco di grano alla tavola.

Oggi è il quarto player del mercato della pasta di semola di grano duro. È , inoltre, co-leader nel mercato della pasta di semola integrale di grano duro, una tipologia di prodotto che sta vivendo un forte trend di crescita. Il successo si deve anche agli importanti investimenti: circa 60 milioni di euro dal 2011 ad oggi, per un forte rinnovamento delle linee di produzione, dei magazzini, della sala macchine e confezionamento. Alla crescita nel mercato interno, si somma quella sui mercati internazionali: attualmente la voce export vale il 32% del fatturato aziendale che si aggira sui 150 milioni di euro. I prodotti La Molisana sono distribuiti in oltre 80 Paesi, principalmente in Canada, Usa, Brasile, Spagna e Giappone, con circa 150 diversi formati, tra pasta di semola e pasta all’uovo.