I trend del mercato del lavoro nel 2020 e le figure più richieste nel corso dell’anno. Li ha tracciati PageGroup, società leader mondiale nel recruitment con i brand Page Executive, Michael Page e Page Personnel. Per il 2020, infatti, PageGroup ha individuato alcuni trend ricorrenti in diverse industry all’interno del mercato del lavoro. Tra questi vi è senz’altro il costante incremento dell’importanza che assumono le soft skills, anche in settori nei quali a prevalere sono sempre state le capacità tecniche, come per esempio in quello ingegneristico manifatturiero. In generale, la capacità dei lavoratori di possedere competenze trasversali sarà quindi vincente, non solo al momento del colloquio, ma anche per la propria crescita all’interno dell’azienda. Un’altra tendenza riscontrata deriva dalla centralità crescente del consumatore all’interno delle strategie aziendali. Ciò che ne deriva è un incremento dell’attenzione rivolta ai servizi di Crm e alla creazione di modelli predittivi del comportamento, fino al marketing ‘one to one’. Trend trasversali in diversi settori che, insieme alla richiesta da parte delle aziende di ottimizzare l’utilizzo dei big data, portano a una richiesta sempre maggiore di top manager in grado di gestire applicativi di analisi di dati.

«Le nostre ‘salary survey’ – commenta Tomaso Mainini (nella foto), senior managing director di PageGroup, raccontano l’esigenza delle aziende di trovare figure professionali che rispondano alla crescente domanda di personalizzazione, indipendentemente dalle industry o dalle aree di business».