Sabato 13 Aprile 2024

Le associazioni degli albergatori:: "Ora servono regole più precise e severe"

L'Agcm avvia un'istruttoria su Booking per presunto abuso di posizione dominante, in risposta alle segnalazioni dell'Associazione Italiana Confindustria Alberghi. La Presidente di Confindustria Alberghi sottolinea la necessità di un riequilibrio nei rapporti con le imprese alberghiere. Altre associazioni e consumatori esprimono pareri contrastanti sull'intervento dell'Antitrust.

"L’Agcm ci ha comunicato, a seguito delle audizioni ed interlocuzioni dell’ultimo anno, l’avvio di un’istruttoria nei confronti di Booking per abuso di posizione dominante. L’apertura della procedura arriva dopo numerose segnalazioni susseguitesi negli anni". Lo dice l’Associazione Italiana Confindustria Alberghi in una nota. "Booking è certamente un partner importante, ma è indispensabile un riequilibrio nel rapporto con le imprese alberghiere nell’interesse anche dei viaggiatori", spiega Maria Carmela Colaiacovo, Presidente di Confindustria Alberghi. L’istruttoria dovrà concludersi entro il 31 maggio 2025, ma – spiega l’associazione – "costituisce certamente un passo importante verso un riequilibrio nei rapporti tra le strutture alberghiere e Booking". Anche Assoutenti commenta la notizia: "Bene l’Antitrust sulle politiche concorrenziali di Booking, ma il vero problema in Italia è l’escalation delle tariffe praticate dalle strutture ricettive". Federconsumatori invece afferma: "Apprezziamo fortemente l’intervento dell’Agcm, ma riteniamo necessario e indispensabile un intervento normativo teso a disciplinare i sistemi di comparazione online, con regole ad hoc, precise e severe".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro