di Achille Perego I vaccini basati sull’Rna messaggero per battere il Covid, la telemedicina o le nuove batterie al litio metallico per le auto elettriche. Sono le innovazioni che fanno parte della top ten 2021 delle tecnologie destinate a cambiare la nostra vita stilata – come riporta ilpost.it – dalla rivista Mit Technology Review. Il primo elenco di questo tipo ha visto la luce nel 2001. Da allora non c’è dubbio che la tecnologia abbia prepotentemente cambiato il mondo, anche se non sono mancate idee innovative che poi si sono tramutate in veri e propri flop. Basti pensare, restando agli ultimi dieci anni, al cinema e alla tv 3D, lo...

di Achille Perego

I vaccini basati sull’Rna messaggero per battere il Covid, la telemedicina o le nuove batterie al litio metallico per le auto elettriche. Sono le innovazioni che fanno parte della top ten 2021 delle tecnologie destinate a cambiare la nostra vita stilata – come riporta ilpost.it – dalla rivista Mit Technology Review. Il primo elenco di questo tipo ha visto la luce nel 2001. Da allora non c’è dubbio che la tecnologia abbia prepotentemente cambiato il mondo, anche se non sono mancate idee innovative che poi si sono tramutate in veri e propri flop. Basti pensare, restando agli ultimi dieci anni, al cinema e alla tv 3D, lo smartphone modulare e olografico o gli occhiali intelligenti.

Le dieci tecnologie indicate dal Mit non sembrano correre questi rischi. Di sicuro non i vaccini a mRna. Una tecnologia che ha fatto da base ai vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna. L’Rna messaggero è la molecola che si occupa di codificare e portare le istruzioni contenute nel Dna per produrre le proteine che stimolano il sistema immunitario a produrre anticorpi specifici. Secondo il Mit, l’mRna consentirà non solo di adeguare i vaccini alle varianti del Covid ma porterà significativi progressi contro malaria, anemia falciforme e persino cancro e Hiv.

Al secondo posto della lista troviamo Il GPT-3, un modello di linguaggio che utilizza tecniche di apprendimento automatico per generare test iscritti da una macchina indistinguibili da quelli prodotti da un essere umano. Lo scorso settembre il Guardian aveva pubblicato un articolo interamente scritto da GPT-3. La fortuna, per scrittori e giornalisti, è che per ora il sistema è un "copione": apprendendo da libri e testi su Internet, eredita anche errori e disinformazione.

Un’altra tecnologia finita nel mirino della rivista dell’istituto di Cambridge, sono gli algoritmi che hanno decretato in poco tempo il successo di TikTok permettendo a migliaia di utenti sconosciuti di diventare creatori di contenuti. Dai social network al settore della mobilità, il Mit segnala poi le nuove batterie al litio metallico sviluppate dall’azienda californiana QuantumScape destinate alle auto elettriche – le prime nel 2025 per Volkswagen - con il vantaggio di una maggiore durata e un minor costo. La quinta tecnologia riguarda la protezione dei nostri dati personali attraverso un nuovo modello di privacy: i data trust. Nuove entità giuridiche che vigilerebbero sui dati personali, secondo modalità che i governi stanno ancora definendo. Già definito, invece, è il futuro dell’idrogeno "verde" che, grazie alla produzione da energie rinnovabili e all’abbattimento dei costi, potrebbe trovare molteplici utilizzi nei trasporti (aerei e navi) e in ambito industriale e domestico.

Nella lista delle tecnologie che ci cambieranno la vita, ci sono anche il contact tracing (sebbene da noi non abbia avuto successo con l’App Immuni) e i sistemi di localizzazione iper-accurati, il futuro del Gps. E un futuro già cominciato è quello di tutti i servizi da remoto, dalla didattica a distanza alla telemedicina e, decima tecnologia della lista, dei sistemi di intelligenza artificiale che dovrebbero far fare un salto di qualità all’AI come avviene nei bambini quando iniziano ad associare le parole a immagini e suoni.