L’Antitrust ha irrogato una sanzione da 2,8 milioni ad EasyJet per pratiche commerciali scorrette, relative alla cancellazione di voli dopo le limitazioni legate al Covid. Nel mirino dell’Autorità, la vendita dei biglietti aerei per voli operanti dal 3 giugno 2020. L’Antitrust spiega che "EasyJet, venute meno le restrizioni alla circolazione, ha tenuto una condotta non rispondente al canone di diligenza professionale atteso, quando ha proceduto a numerosissime cancellazione di voli programmati e offerti in vendita rilasciando ai consumatori voucher invece di procedere al rimborso del prezzo pagato per i biglietti annullati, fornendo informazioni ingannevoli eo omissive riguardo ai diritti loro spettanti". La compagnia farà ricorso: "Provvedimento infondato".