Maurizio Mazziero, autore della dispensa di Youfinance.it dedicata al trading delle commodities
Maurizio Mazziero, autore della dispensa di Youfinance.it dedicata al trading delle commodities

Che cosa vuol dire investire in materie prime? Su quali commodity si può investire? Come lo si può fare e con quali strumenti? E soprattutto come evitare gli errori più comuni e i tranelli nei quali può cadere il trader neofita o l’investitore alle prime armi? Sono le domande alle quali risponde Maurizio Mazziero nella guida «Commodity 101: le basi per investire in materie prime». Una delle tre dispense disponibili da oggi (lunedì 24 febbraio) sul sito www.youfinance.it.

Con queste tre nuove dispense si apre così la quarta settimana della seconda edizione di YouFinance.it (Investi Bene), il seguitissimo percorso formativo gratuito di finanza online curato da QN Economia & Lavoro e Traderlink che è partito il 3 febbraio e si concluderà il 3 aprile all’Hotel Carlton di Bologna con il gran finale e l’interazione diretta con i relatori. Attraverso una lettura scorrevole e adatta a tutti, Mazziero guida tutti i partecipanti al corso di finanza online YouFinance.it a muovere i primi passi nel settore degli investimenti nelle commodity. Settore che mette in relazione il mondo finanziario e quello dei beni reali e che Mazziero conosce approfonditamente.

Analista finanziario, socio ordinario SIAT (Società Italiana di Analisi Tecnica) ed esperto di materie prime, fondatore della Mazziero Research, Maurizio Mazziero si occupa di analisi finanziarie, reportistica e formazione. Affianca le aziende nell’attuazione di strategie di copertura dal rischio prezzi ed è autore di numerosi libri fra cui la «Guida all’analisi tecnica», il «Manuale dell’investitore consapevole» e «Investire in materie prime». E proprio le materie prime sono il focus della sua dispensa. «Quando si parla di investire in materie prime – esordisce Mazziero presentando la sua guida – la mente vola a noi che ci avventuriamo tra le bancarelle di un mercato, cercando le occasioni del momento e con la conseguenza di doverci trascinare sulla via di casa con le sporte piene di frutta e verdura». Ma se questo è il primo pensiero ci si dimentica – o non si sa – che esistono mercati in tutto e per tutto simili alle Borse in cui è possibile comprare e vendere materie prime, esattamente come lo si farebbe con dei titoli azionari o con delle obbligazioni.

Non si tratta, sottolinea Mazziero, «di un gioco astruso inventato per le scommesse degli speculatori, ma delle autentiche piazze finanziarie che sono nate per stabilizzare i rischi di variazione dei prezzi degli operatori della merce fisica». Ma investire nelle materie prime non significa solo guardare asetticamente un grafico e trarne delle conclusioni ma è conoscere come va il mondo perché si entra a diretto contatto, parlando di petrolio e gas naturale, oro e platino, rame e alluminio, ma anche grano e mais, carni bovine o caffè e cacao, con la domanda e l’offerta, gli aspetti produttivi, i cambiamenti climatici, gli equilibri geopolitici.

Investire nelle commodity, spiega Mazziero nella sua dispensa «è facile ma non deve essere banale il ragionamento» che porta il trader o l’investitore a farlo. E soprattutto bisogna entrare sui mercati delle commodity raccogliendo sempre tutte le informazioni necessarie anche e soprattutto sugli strumenti finanziari che permettono di investire (anche a leva) sulle materie prime. E imparare a difendersi «da qualche tranello». Come? Lo scoprirete scaricando e leggendo la dispensa da www.youfinance.it.