Il nuovo piano strategico 2021-2025 di Mps tiene conto della cessione della quota di maggioranza in capo al Tesoro per cui il governo si è impegnato nel 2017, impegno ribadito nel Dpcm di ottobre. Lo ha comunicato ieri sera l’istituto senese. Il piano di Mps (in foto il ceo Bastianini) prevede una chiusura in rosso nel 2021 per 562 milioni di euro e si tornerà all’utile per 41 milioni nel 2022. La redditività aumenterà fino a 559 milioni di euro nel 2025 (292 milioni di nel 2023 e 454 milioni nel 2024).