La passione per la scienza va anche stimolata. Soprattutto quando si può ancora agire sulle generazioni in formazione. È il compito che si è prefisso il progetto ‘Mad for Science’, creato e sostenuto per 5 anni da DiaSorin e ora promosso dalla neo-costituita Fondazione DiaSorin, istituita nel luglio scorso. In gara per aggiudicarsi il premio di 75mila euro utile a implementare il proprio laboratorio di scienze, ci sono 1.600 licei scientifici di tutta Italia con l’aggiunta da quest’anno dei classici con...

La passione per la scienza va anche stimolata. Soprattutto quando si può ancora agire sulle generazioni in formazione. È il compito che si è prefisso il progetto ‘Mad for Science’, creato e sostenuto per 5 anni da DiaSorin e ora promosso dalla neo-costituita Fondazione DiaSorin, istituita nel luglio scorso. In gara per aggiudicarsi il premio di 75mila euro utile a implementare il proprio laboratorio di scienze, ci sono 1.600 licei scientifici di tutta Italia con l’aggiunta da quest’anno dei classici con l’indirizzo di ‘Biologia a curvatura biomedica’. "Martedì ha preso il via la 5ª edizione, la prima iniziativa promossa dalla Fondazione", spiega Francesca Pasinelli, la presidente della Fondazione DiaSorin. "La nostra mission è quella di ispirare e sostenere i giovani talenti nell’ambito scientifico e tecnologico, favorendo la collaborazione tra scienza e scuola nelle discipline STEM e promuovendo il valore della scienza nella società. ‘Mad for Science’ permette a tanti ragazzi di vivere in prima persona cosa significa fare ricerca e rappresenta un’opportunità preziosa per avvicinare i nostri giovani alla scienza e al pensiero critico".

Il concorso si rivolge agli studenti e ai loro insegnanti di scienze, mettendoli in gara per ideare progetti laboratoriali su un tema specifico: ‘Rigenerare il futuro’. Facendo leva sugli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile promossi dall’Agenda 2030 dell’ONU, i licei dovranno focalizzarsi sull’impatto delle biotecnologie, della ricerca scientifico-tecnologica e dell’innovazione (SDG 9) nell’adozione di nuovi modelli sostenibili e circolari di produzione e consumo (SDG 12) e nello sviluppo di città e comunità sostenibili (SDG 11).

Le candidature dovranno essere presentate entro il 18 dicembre prossimo, tramite il sito www.madforscience.fondazionediasorin.it. Le 50 migliori proposte, individuate entro l’11 gennaio 2021, dovranno essere completate entro il 14 aprile. Una giuria interna selezionerà entro il 7 maggio gli 8 licei finalisti, che si sfideranno nella ‘Mad for Science Challenge’ a Torino davanti a una giuria d’eccezione. Un montepremi complessivo altissimo anche quest’anno: 175.000 euro destinati all’implementazione dei laboratori di scienze. Si va dai 75.000 del 1° classificato, ai 37.500 per il 2°, ai 12.500 per il vincitore del Premio Ambiente. Inoltre, per sostenere le scuole in quest’anno scolastico segnato dalla didattica a distanza, verrà assegnato un Premio Finalisti di 10.000 euro per i Licei che arriveranno a sfidarsi nella Challenge. Un’opportunità concreta per promuovere la scienza nelle scuole italiane.