Interpump Group (nella foto il ceo Fulvio Montipò) chiude il 2020 con un utile netto a 173,3 milioni di euro, rispetto ai 180,6 milioni del 2019. Le vendite si sono attestate a 1,3 miliardi, rispetto a 1,4 miliardi del 2019. Il consiglio di amministrazione proporrà all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,26 euro. L’Ebitda è stato pari a 294,1 milioni di euro (22,7% delle vendite) a fronte dei 317,9 milioni del 2019. Gli effetti della pandemia sui risultati del 2020 sono stati "relativamente contenuti, e nel suo complesso il business model del gruppo ha dimostrato un’eccellente solidità", spiega la società.