La Federal Reserve (nella foto Jerome Powell) ha rivisto al rialzo le previsioni sulla crescita del Pil degli Usa nel 2021, ora visto a +6,5% dal 4,2 previsto tre mesi fa, mentre l’inflazione core dovrebbe finire al di sopra dell’obiettivo del 2%, esattamente al 2,4%. È quanto emerge dalle nuove stime diffuse al termine della riunione periodica del comitato di politica monetaria: le nuove stime vedono inoltre un aumento del numero di membri che vedono possibile un aumento dei tassi nel 2023. La Fed stima un rallentamento dell’inflazione al 2% nel 2022 prima di risalire leggermente al 2,1% nel 2023.