La Cina ha nazionalizzato per un anno nove grandi gruppi finanziari e assicurativi a causa di vari tipi di violazioni riscontrate. L’authority per il settore bancario e assicurativo, China banking and insurance regulatory commission, ha motivato la mossa con la necessità di "tutelare l’interesse pubblico". Le iniziative sono destinate a scuotere i mercati dopo i rumor circolati nei giorni scorsi su misure straordinarie in arrivo per le banche.

Quattro le assicurazioni colpite: sono Huaxia life insurance, Tianan life insurance, Tianan property insurance e Yìan property insurance, mentre le due società fiduciarie finite nel controllo diretto del governo cinese sono New times trust e New China trust. Le misure hanno efficacia immediata e durata di un anno. I tre gruppi finanziari sono invece New times securities, Guosheng securities e Guosheng futures, accusate di aver nascosto informazioni sulla struttura societaria. La nazionalizzazione è la maggiore degli ultimi anni.