La festa del vincitore dei Campionati di Cucina Italiana durante la scorsa edizione del salone di Rimini
La festa del vincitore dei Campionati di Cucina Italiana durante la scorsa edizione del salone di Rimini

In Fiera la birra celebra il matrimonio con il buon cibo. E non potrebbe essere diversamente accostando il gusto della birra nelle sue diverse tipologie con dei classici senza tempo come la pizza o l’hamburger. A Beer&Food Attraction si sfideranno i grandi cuochi italiani e i migliori pizzaioli al mondo. In scena lungo i tre giorni dell’evento (dal 15 al 18 febbraio) i Campionati della Cucina Italiana della Fic. Una parte rilevante verrà riservata a una novità: il contest dedicato allo street food.

I nomi che la fiera è pronta ad accogliere sono importanti a partire dai pizzaioli Renato Bosco e Federico De Silvestri, il ‘Best of the Best’ a Las Vegas, fino ad arrivare a grandi nomi della cucina quali Max Mariola. Beer&Food Attraction di Italian Exhibition Group (IEG) ha voluto creare un ambito importante per gli operatori del food service e dell’Out of home affinché possano crescere e aggiornarsi nella propria professione. Anche per questo saranno decine gli eventi dedicati al cosiddetto food, dalle sfide della grande cucina regionale italiana agli show cooking con cuochi e pizzaioli di livello mondiale.

La Federazione Italiana Cuochi ha scelto ancora una volta la Fiera di Rimini per svolgere i Campionati della Cucina Italiana portando le proprie professionalità. Arriveranno in fiera oltre 1.500 cuochi provenienti dall’Italia e dall’estero, tra singoli e squadre. Si sfideranno tra cucina ‘fredda’ e ‘calda’, nella pasticceria da ristorazione e nella cucina artistica. Saranno quattro giorni di gare. Per consentire lo svolgimento di una prova tanto impegnativa viste le specialità e la quantità di chef presenti, saranno allestite 4 cucine per le competizioni a squadre e 6 laboratori per le gare dei singoli. Saranno 45 i giudici oltre a giornalisti del settore, impegnati nel decretare i migliori cuochi italiani di categoria. La sfida dovrà tenere conto di alcuni aspetti fondamentali per la cucina di oggigiorno. I cuochi dovranno tenere conto della valorizzazione dei prodotti italiani, impostando il proprio lavoro sulla base di qualità, tecnica, rispetto del territorio, attenzione al cibo e allo spreco alimentare.

Quest’anno a mettere alla prova i concorrenti sarà anche il contest ‘Street Food’, una prima assoluta che vedrà i cuochi sfidarsi in una categoria che consentirà al pubblico di avvicinarsi alla grande varietà dei cibi di strada ed alla cultura gastronomica italiana in un viaggio sensoriale che attraverserà lo stivale. Quando si parla di cucina durante i tre giorni della fiera, bisogna anche tenere presente i grandi nomi del panorama della pizza che daranno dimostrazione delle proprie capacità con l’evento Pizza Experience, organizzato da IEG in collaborazione con la rivista Pizza e Pasta Italiana. La Pizza Arena sarà un’area interamente dedicata alla pizza ed ai suoi protagonisti. Al suo interno, sabato 15 febbraio alle 12,30, lo chef Max Mariola reinterpreterà l’hamburger in collaborazione con il maestro pizzaiolo Graziano Bertuzzo. Mentre Gianni Di Lella presenterà la pizza dolce, e il ‘Pizza-ricercatore’ Renato Bosco proporrà la pizza green.

Il buon cibo sarà una parte integrante dei tre giorni di Beer&Food Attraction e vedrà le esibizioni e i talk della scuola dei Mestieri del Gusto di Cast Alimenti. Poi toccherà a uno dei momento più curiosi. Nella giornata di lunedì 17 febbraio si svolgerà la finale della Burger Battle. Da rilevare a Beer&Food Attraction il ritorno del colosso americano Brewers Association. Si tratta di una associazione no profit che rappresenta produttori indipendenti di birra artigianale americani.

Per l’occasione il gigante statunitense porterà a Rimini una delegazione con oltre 14 birrifici artigianali americani, rappresentata dai birrai o dagli stessi proprietari di birrerie. Saranno ben 47 le diverse tipologie di birre artigianali a stelle e strisce che potranno essere degustate e spazieranno da stili classici a nuove iterazioni creative. Beer&Food Attraction ospiterà anche due eventi della Brewers Association, a cura dell’Executive Chef Adam Dulye, in collaborazione con Cast School. L’evento in fiera consolida la sua caratteristica internazionale con buyers provenienti da diversi Paesi europei tra cui Spagna, Germania, Austria, Belgio, Francia e Repubblica Ceca quelli più rappresentati, e da 35 Paesi al mondo. Da oltreoceano giungeranno bartender canadesi e statunitensi. Gli espositori, infine, arriveranno da 10 Paesi al mondo.