L’Ue e gli Stati membri del consorzio Airbus si sono conformati alla decisione del Wto che ha condannato il costruttore di aerei per aiuti illegali. Questo "elimina qualsiasi motivo per cui gli Stati Uniti mantengano le loro contromisure sulle esportazioni dell’Ue", scrive la Commissione Ue. Se gli Usa "scelgono di mantenere i dazi o decidono di aumentarli – prosegue la nota – l’Ue agirà per esercitare i propri diritti, non appena il livello delle contromisure sarà stabilito dal Wto nel caso Boeing". La decisione del Wto sul valore delle ritorsioni applicabili contro gli Usa per gli aiuti illegali a Boeing è prevista nelle prossime settimane.