Sbarca anche in Brasile l’offerta di urban security di Leonardo con una partnership a tutto campo siglata con Codemar, municipalizzata per lo sviluppo di Maricá. Un accordo che va ad ampliare la presenza italiana in America latina, mercato strategico e terreno di gioco dell’attuale confronto fra potenze. Nel Paese Leonardo è già presente con elicotteri e sistemi di osservazione satellitare per il monitoraggio della deforestazione in Amazzonia e la prevenzione delle emergenze. L’intesa prevede il potenziale sviluppo presso l’aeroporto di Maricá di un hub per manutenzione di elicotteri, nonché ulteriori progetti tecnologici che possano generare ricadute industriali e di know how per il territorio. Nell’accordo sono contemplate attività di scambio di know-how tra Leonardo e Codemar, nuovi servizi e infrastrutture per cittadini e turisti, e la valutazione di varie opportunità tra cui quelle legate al futuro parco tecnologico di Maricá. Situata nello Stato di Rio de Janeiro, la prefettura di Maricá è stata scelta per le grandi potenzialità di sviluppo economico dovute sia ai ricavi provenienti dalle royalty scaturite dalle estrazioni del giacimento di Pre-Salt, sia alla vicinanza con la metropoli più famosa del Paese. L’amministrazione locale di Maricá ha delineato una chiara strategia di crescita sostenibile che mette al centro la componente di sicurezza e la creazione di un tessuto industriale ad alto contenuto tecnologico. In tale scenario l’accordo con Leonardo si inserisce nella missione di Codemar di implementare attività che favoriscano la crescita socioeconomica sostenibile di Maricá e della regione de Leste Fluminense.

Con circa 150mila abitanti, Maricá è in una posizione strategica per diventare una base logistica importante per le operazioni Oil & Gas e per le attività di estrazione, stoccaggio e lavorazione del greggio di tutto il Paese. In questo contesto, nell’ambito della partnership con Leonardo, la realizzazione di un hub per la manutenzione di elicotteri rappresenta un’ulteriore area di interesse e potrebbe portare alla creazione di un centro dedicato alla fornitura di servizi innovativi per gli elicotteri impiegati in operazioni off shore nella regione.

Giulia Prosperetti