"La nomina a sottosegretario rappresenta per me un importante traguardo e mi riempie di orgoglio. Ringrazio il presidente Berlusconi che mi ha voluto nella squadra e che, dichiarandosi aperto sin da subito ad un governo di unità nazionale, ha mostrato ancora una volta grande lungimiranza e senso dello Stato. Così come la mia cara amica e capogruppo al Senato Anna Maria Bernini e il Coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani che mi hanno sostenuto. Vorrei inoltre ringraziare il presidente Mario Draghi per la fiducia accordatami" Lo ha detto Giuseppe Moles (nella foto), sottosegretario all’Editoria e all’Informazione, nel giorno del giuramento della nuova squadra. "Sarò al lavoro in questo nuovo importante ruolo - ha proseguito - che cercherò di assolvere nel migliore dei modi con impegno e sempre guidato dal senso di responsabilità nei confronti del mio Paese. Ci attendono sfide importanti e sono certo che la squadra messa in campo sarà capace di affrontarle e vincerle tutte".

Parlando più tardi a Radio Radicale, Moles ha aggiunto: "In questa nuova esperienza, spero di fare tutto ciò che è necessario. Sono un liberale e per me la libertà di informazione e di espressione è fondamentale. Questo è un momento di crisi sanitaria, economica, sociale, e di conseguenza c’è bisogno di supporto per tutti i settori", e anche "l’editoria e l’informazione non possono essere lasciati soli".