Rimbalzo del commercio estero a maggio: +35% sull’export e +5,6% sulle importazioni rispetto al mese precedente. È quanto risulta dai dati dell’Istat. Che non dimentica di sottolineare come, su anno, la crisi Covid lasci ancora segni profondi sull’economia: il calo anno su anno dell’export è del 30,4%, comunque un po’ meno marcato di quello registrato in aprile (-41,5%).

A trainare il recupero mensile del made in Italy, i forti aumenti delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+36,5%) sia verso l’area Ue (+33,7%). In sintesi, spiega l’Istat, dopo due mesi di marcata contrazione, a maggio si registra una prima e significativa ripresa su base congiunturale.