L’australiano Mathias Cormann (nella foto) è il nuovo segretario dell’Ocse. L’ex ministro delle Finanze del governo conservatore di Canberra dal 2013 al 2020, 51 anni, ha superato gli altri candidati sul filo di lana, riferiscono alcune fonti dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico di Parigi. Cormann è riuscito a battere Cecilia Malmström, ex commissario Ue per il Commercio e grande favorita. Ma la sua è una candidatura controversa: ora ha messo la battaglia per il clima al primo posto, ma da ministro, nel 2014, sostenne l’abolizione della carbon tax in quanto causava la perdita di posti di lavoro.