François-Henri Pinault, Alessandro Michele e Marco Bizzarri
François-Henri Pinault, Alessandro Michele e Marco Bizzarri

Roma, 12 febbraio 2020 - Continuano a galoppare i fatturati dei marchi del Gruppo Kering, che ha chiuso il bilancio 2019 con complessivi 9,6 miliardi di euro, a +13%. Ancora una volta trionfante quello di Gucci. Marco Bizzari, presidente e ad del brand fiorentino che ha in Alessandro Michele il direttore creativo, nel quarto trimestre del 2019 ha portato il brand a 2,637 miliardi di euro (+12,9% a tassi correnti, +10,5 a tasso comparabili). Di queste le vendite dirette (retail) salgono a + 10.5 % con crescita registrata in tutte le categorie di prodotto e in tutti i paesi (escluso il Giappone penalizzato dall’aumento dell’iva).Vendite indirette (wholesale) +14%, e-commerce +20%.

Il fatturato del 2019 pari a 9,628 miliardi di euro (+16% a tassi correnti; +13% a tassi comparabili), sfiora dunque di poco i 10 miliardi che si ipotizzava fossero raggiunti, ma mancano "solo" 400 milioni al raggiungimento di questo ennesimo record. Le vendite dirette (retail) e canale e-commerce hanno registrato +13% a tassi comparabili, guidate da Asia-Pacific (+22%) e Europa Occidentale (+13%). Le vendite indirette (wholesale) sono cresciute del +13%. Anche le royalties hanno registrato una crescita significativa (+31%) sia nelle fragranze che nell’eyewear. Risultato operativo corrente: 4 miliardi di euro, +20%, per un’incidenza sulle vendite pari al 41%. I paesi dove Gucci vende di più sono Western Europe 28%, Asia Pacific 38%, North America 20 %, Japan 8 ,Row 6%. Dal 2014 anno dell'incarico a Bizzarri Gucci ha più che triplicato i ricavi che erano a 3 miliardi, con un mol pari al 41% delle vendite.

Tutti i marchi del Gruppo Kering sono in ascesa, in ripresa seppure ancora timida anche Bottega Veneta, mentre Saint Laurent che ha in Francesca Bellettini la presidente e amministratore delegato fa registrare l'incremento maggiore segnando un 17,5%. 

Nel complesso il Gruppo Kering, presieduto da François-Henri Pinault che è anche l'ad (uno dei figli del fondatore François Pinault) nel quarto trimestre 2019 ha registrato ricavi totali per 4,240 miliardi di euro (+14 a tassi correnti, +12% a tassi comparabili). Un anno di crescita significativa a doppia cifra: 15,883 miliardi di euro (+16% a tassi correnti, +13% tassi comparabili). Le vendite dirette (retail) hanno registrato +14% trainate dall’Asia-Pacific (+20%) nonostante la situazione di Hong Kong. In crescita l’Europa Occidentale (+14%), America del Nord (+7%) e Giappone (+6%). Le vendite online del Gruppo continuano a crescere a ritmo sostenuto (+23%). Le vendite indirette (wholesale) e le royalties di eyewear e fragranze hanno registrato una crescita del +10%. Il Gruppo conta a fine dicembre 2019 un totale di 1.381 negozi a gestione diretta.

Il risultato operativo corrente Kering gruppo è di 4,8 miliardi euro (+20% rispetto 2018, per un’incidenza sulle vendite del 30%). I maggiori mercati sono Western Europe 32%, Asia Pacific 34%, North America 19 %, Japan 8 %, Row 7%

Ottima la performance di Saint Laurent con vendite totali nell'ultimo quarto del 2019 a 570 milioni di euro, in crescita a doppia cifra (+16.6 % a tassi correnti, +14% su base comparabile) con tutti i canali cresciuti a doppia cifra e una buona performance di Europa Occidentale e America del Nord. Il fatturato 2019 è pari a 2,049 miliardi di euro (+18% a tassi correnti; +14% a tassi comparabili). Le vendite dirette (retail) e l’e-commerce sono cresciute del +16 %, in particolare grazie a Europa Occidentale (+17%), America del Nord (+23%) e Asia-Pacific (+13%). Le vendite indirette (wholesale) sono aumentate dell’11 %. Il fatturato è raddoppiato in 4 anni. Il risultato operativo corrente: 562 milioni di euro + 20%. Maggiori mercati Western Europe 35%, Asia Pacific 28%, North America 24%, Japan 7%, Row 6%

Per Bottega Veneta le vendite del quarto trimestre sono in crescita del + 12% a tassi correnti e del + 9% a tassi comparabili, pari a 334 milioni di euro. Le vendite dirette hanno registrato +7% guidate da Europa Occidentale e America del Nord. I nuovi prodotti rappresentano il 60% dell’offerta presente in store. Le vendite indirette hanno registrato +20%. Il fatturato globale del 2019 è  pari a 1,168 miliardi di euro (+5% a tassi correnti; +2% a tassi comparabili) con forti segnali di apprezzamento da parte dei clienti retail e dei partners wholesale delle nuove collezioni e dei nuovi prodotti introdotti da Daniel Lee. Bene Europa Occidentale (+20%) e America del Nord (+19%). Risultato operativo corrente: 215 milioni. Maggiori mercati Asia Pacific 38%, Western Europe 29%, North America 12%, Japan 15%, Row 6%.

Nel 2019 gli altri marchi del Gruppo Kering hanno confermato il trend di crescita guidati da Balenciaga e Alexander McQueen: crescita nell’anno del +20% a tassi correnti, +18% a tassi comparabili. Solida crescita a doppia cifra per i brand della gioielleria, in particolare Boucheron e Qeelin. Focus sulla distribuzione diretta con una scelta più selettiva dei partner per la distribuzione indiretta. Positivissimo il bilancio di Kering Eyewear con un fatturato di circa 600 milioni di euro (+18%) a soli 4 anni dal lancio della società. Crescita a doppia cifra in tutti i canali e aree geografiche. Prosegue il momento positivo di Gucci, Cartier e Saint Laurent. Lancio di successo delle collezioni di Balenciaga e Montblanc.