Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 mar 2022

Juventus crolla in Borsa. Quanto costa l'eliminazione dalla Champions

L'uscita agli ottavi e i mancati i ricavi legati alla qualificazione ai turni successivi

17 mar 2022
a.mor.
Economia
Villarreal�s Pau torres jubilates after scoring the goal (0-2) during the second leg of the round of 16 of Uefa Champions League Juventus FC vs Villarreal FC at Allianz Satadium in Turin, Italy, 16 March 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Champions League, Villarreal-Juventus (Ansa)
Villarreal�s Pau torres jubilates after scoring the goal (0-2) during the second leg of the round of 16 of Uefa Champions League Juventus FC vs Villarreal FC at Allianz Satadium in Turin, Italy, 16 March 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Champions League, Villarreal-Juventus (Ansa)

L'eliminazione dalla Champions League dopo la sconfitta 3 a 0 contro il Villareal pesa sul titolo della Juventus a Piazza Affari. Le quotazioni del club bianconero perdono l'8,67% a 0,312 euro facendo segnare una delle peggiori prestazioni dell'intero listino milanese. L'uscita agli ottavi di finale della principale competizione europea, notano fonti di mercato, preclude al club di ottenere i ricavi legati alla qualificazione ai turni successivi. Un danno economico di non poco conto per il club bianconero che con il superamento del girone eliminatorio e l'approdo agli ottavi era riuscita ad incassare 73 milioni di euro. Al contrario, l'eliminazione preclude la possibilità di incrementare ulteriormente il "tesoretto". Conti alla mano, ecco quanto ha lasciato sul tappeto la Juventus.

I premi della Champions
Dalla fase a gironi ogni squadra riceve 2,8 milioni per ogni vittoria e 930mila euro per ogni pareggio. Ilo mancato approdo ai quarti di finale di Champions ha privato il club bianconero di un sostanzioso assegno di 10,6 milioni. L'accesso in semifinale avrebbe aggiunto altri 12,5 milioni mentre il biglietto per la finale sarebbe valso 15,5 milioni di euro. La Uefa garantisce poi al vincitore un successivo bonus da 4,5 milioni. In pratica, sommando i vari passaggi di turno il vincitore per quanto riguarda questi premi fissi arriverà a incassare la bellezza di 52,7 milioni distribuiti così:

  • Gettone fisso di presenza (15,64 milioni)
  • Vittorie e pareggi nei gironi (massimo 16,8 milioni)
  • Incassi fissi per ogni passaggio di turno (48,2 milioni)
  • Bonus per la vittoria (4,5 milioni)
  • Ranking storico (da 1,1 milioni a 36,38 milioni)
  • Market pool (almeno 6 milioni)

Il coefficiente del ranking
Cos'è il ranking storico e quanto può influire sui guadagni? Il ranking storico si basa sul rendimento del club negli ultimi dieci anni. Per ogni quota di coefficiente, ovvero la graduatoria tra le trentadue partecipanti, saranno elargiti 1,137 milioni.

Il market pool
Il market pool poi distribuisce in totale 300,3 milioni di euro derivanti dai diritti televisivi. Le quattro italiane approdate alla Champions - Juventus, Inter, Milan e Atalanta - si sono già divisi una torta da circa 50 milioni per metà in base al piazzamento all’ultimo campionato, mentre per la restante metà si dovrà vedere il cammino di ciascuna squadra.

  

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?