Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

Un Fondo mutualistico a copertura delle catastrofi

16 mag 2022
LE CIFRE STANZIATE Il Mipaaf ha stanziato 5 milioni di euro per il 2022 e 128,3 milioni nel periodo 2023-2027
Un Fondo mutualistico a copertura delle catastrofi
LE CIFRE STANZIATE Il Mipaaf ha stanziato 5 milioni di euro per il 2022 e 128,3 milioni nel periodo 2023-2027
Un Fondo mutualistico a copertura delle catastrofi

FORNIRE una maggior protezione alle aziende agricole, sempre più esposte al rischio di catastrofi naturali, e stabilizzare i redditi rafforzandone la resilienza rispetto agli eventi atmosferici estremi, garantendo, oltre ad un adeguato risarcimento in caso di danni, un riequilibrio tra territori e prodotti a livello nazionale. Con questo obiettivo la legge di Bilancio 2022, a valere sulla Pac 2023-2027, ha istituito un Fondo mutualistico nazionale a copertura degli eventi catastrofali (gelo e brina, siccità, alluvione) alle produzioni agricole. Il Mipaaf, a tale scopo ha previsto, dal 1° gennaio 2023, stanziamenti per oltre 690 milioni di euro fino al 2027 di cui 5 milioni di euro per il 2022 e 128,3 milioni di euro annui dal 2023-2027.

Queste risorse saranno integrate con i 250 milioni di euro complessivi previsti per le assicurazioni agevolate fino al 2027: è stato, infatti, previsto un aumento del cofinanziamento statale per favorire il ricorso alle assicurazioni agevolate in agricoltura in caso di danni. Un cambio di passo, in vista del quale l’Ania (nella foto, la presidente Bianca Maria Farina) ha già da tempo iniziato delle interlocuzioni con le organizzazioni del settore agricolo per individuare possibili sinergie. "Nell’ambito del settore agricolo il Gap di protezione va colmato non solo trovando soluzioni di partenariato tra pubblico e privato, su cui l’Ania sta lavorando a livello istituzionale, ma anche una una maggiore libertà nella definizione dell’offerta" che consenta alle compagnie di ampliare le coperture, anche ricorrendo a polizze parametriche, garantendo in tal modo una maggior tutela agli agricoltori. Una maggiore mutualità – sottolinea lAnia – consentirebbe alle compagnie di "sviluppare un’offerta completa ed efficace e promuovere la diffusione di ‘coperture di filiera’ modulari, dedicate alla protezione degli attori attivi su diverse fasi della filiera agroalimentare". Per supportare l’evoluzione del sistema la strategia proposta dall’Ania prevede interventi istituzionali – come il rafforzamento degli incentivi per le polizze parametriche e l’introduzione di maggiore flessibilità sulla tariffazione, per migliorare la rispondenza del premio al rischio effettivo –, ma anche l’adozione di iniziative da parte delle compagnie tra cui il lancio di nuove coperture "di filiera" modulari e lo sviluppo di una più ampia offerta.

g. p.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?