Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

Il super veterano del trading: aiuto chi vuole imparare

16 mag 2022
featured image
Il super veterano del trading: aiuto chi vuole imparare
featured image
Il super veterano del trading: aiuto chi vuole imparare

PETER TUCHMAN (a destra, in alto) è davvero un veterano del trading che da decenni opera sui mercati finanziari e frequenta regolarmente il parterre del New York Stock Exchange. Sarà lui uno degli ospiti internazionali della Trading Online Expo, organizzata da Borsa Italiana. Nello specifico, Tuchman sarà presente alla manifestazione con due appuntamenti: il primo (mercoledì 18 maggio alle 14) si intitola: "Il panorama globale e il futuro dei mercati" ed è dedicato all’analisi dello scenario all’orizzonte sui listini internazionali. Il secondo appuntamento (giovedì 19 maggio alle 15:45) si intitola "Democratizzazione della comunità degli investitori retail" ed è dedicato alla nuova generazione dei trader, dotati di app e smartphone.

L’intervento alla TOL Expo sarà dunque anche un’occasione per fare il punto sulla situazione dei mercati finanziari, su cui gravano oggi molte incognite. "Siamo in una fase in cui la Federal Reserve (a destra, in basso, il presidente Jerome Powell) a causa dell’elevata inflazione provocata dalla pandemia, è costretta ad aumentare i tassi di interesse per ridurre la liquidità dal sistema", dice Tuchman. "Da inizio gennaio, il mercato ha preso atto della situazione. Dobbiamo renderci conto che tassi di interesse più elevati sono meno favorevoli all’alta tecnologia. Di conseguenza, il settore che più di altri ha guidato il rally azionario nel 2020 e nel 2021 sta ora pagando le conseguenze del rialzo dei tassi. Abbiamo vissuto un forte mercato rialzista durante il 2020 e il 2021, con tutti gli indici che hanno superato i massimi storici". Oggi, però lo scenario è mutato e abbiamo assistito di recente a una vera e propria corsa delle materie prime, a partire dal petrolio.

"È bene chiarire – aggiunge Tuchman –, che non esiste una sorta di ‘manuale’ da utilizzare per un mondo che esce da una pandemia. La corsa alle materie prime è legata alla ripartenza dell’economia dopo l’emergenza sanitaria. Ci vorrà ancora tempo per rimettere in linea la produzione di materie prime, con le esigenze della domanda e le richieste delle imprese". Fatte queste premesse, Tuchman riflette sul fatto che la pandemia ha favorito l’ingresso sul mercato di molti nuovi trader. "La pandemia, gli stimoli della Fed e le app di trading gratuite – dice – hanno creato una ‘democratizzazione’ della comunità di trading. Un tempo, solo gli investitori accreditati potevano negoziare sul mercato, mentre ora chiunque, con appena 100 dollari caricati su un iPhone, può fare trading. Come risultato, abbiamo visto un’impennata di nuovi milioni di piccoli investitori".

Il che non è necessariamente un fatto negativo. Anzi, per Tuchman si tratta di un aspetto molto positivo: "Penso sia una cosa meravigliosa, tuttavia si tratta di persone che devono imparare le sfumature del trading. Occorre imparare a navigare, quindi questa nuova comunità va educata. Mi sono assunto il ruolo di insegnare l’analisi tecnica e la gestione del rischio a questa nuova community di trader". Il principale consiglio del noto trader statunitense è quello di "studiare per imparare a gestire i trade sia al rialzo che al ribasso. Siamo entrati in un nuovo ambiente, in cui la volatilità la fa da padrona. È importante capire che la volatilità crea un ambiente particolare. Sarò felice di aiutare chiunque voglia imparare", conclude Tuchman.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?