21 feb 2022

Banca Generali punta su consulenti e Fintech

. MODELLI DI SERVIZIO Sopra l’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa. A sinistra, la sede di Milano e, sotto, il presidente Antonio Cangemi. La novità del piano strategico è quella di allargare il raggio di azione della banca grazie un’offerta destinata alla clientela affluent
Gian Maria Mossa (Banca Generali)

Consulenti finanziari e tecnologia. È il binomio di fattori che guiderà la crescita di Banca Generali nei prossimi anni, secondo il piano strategico per il periodo 2022-2024, presentato la scorsa settimana dall’amministratore delegato e direttore generale, Gian Maria Mossa. Nel piano sono indicati nero su bianco alcuni obiettivi che porteranno la banca del Leone ad allargare notevolmente le proprie dimensioni. Da qui al 2024, è prevista infatti una raccolta complessiva tra 18 e 22 miliardi, mentre il patrimonio in gestione dovrebbe superare la soglia dei 100 miliardi di euro (dagli 85,7 attuali) e attestarsi attorno ai 105-110 miliardi. Il percorso di crescita include anche l’espansione in Svizzera, dove c’è l’obiettivo di raggiungere i 5-7 miliardi di masse gestite entro 5 anni. Nello stesso periodo, l’utile ricorrente di Banca Generali è previsto in aumento del 10-15% l’anno, con dividendi di almeno 7,5-8,5 euro per azione nell’arco di un triennio (di cui 2,55 euro già annunciati). Il che corrisponde a un pay out ratio (cioè una quota di utili distribuiti agli azionisti in rapporto al totale dei profitti) del 70-80% circa. Inoltre, uno degli obiettivi del piano è l’ulteriore sviluppo della consulenza (advisory) evoluta, che si basa su una gestione integrata e a 360 gradi sul patrimonio del cliente e che, sempre entro il 2024, dovrebbe coprire tra l’8,5 e il 10,5% delle masse del gruppo (contro l’8,5% attuale). Proprio la figura del consulente al fianco della clientela sarà uno dei cardini del percorso di crescita di Banca Generali, con un forte supporto della tecnologia, sia nella personalizzazione del servizio e dell’offerta, sia nell’analisi dei dati. In particolare, sono previsti tre modelli di servizio. Il primo si chiama Enhanced ed è destinato alla clientela di fascia alta con notevoli disponibilità patrimoniale e classificata con la sigla HNW (High Net Worth). È un ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?