INTEGRARE i fattori ESG nelle decisioni e nei servizi di investimento. L’aspetto sostenibilità – ambientale, sociale e di governance – è infatti sempre più significativo anche nelle scelte dell’industria del risparmio. E per far fronte alle crescenti richieste dei risparmiatori proprio sulle tematiche sostenibili, Arca Fondi SGR (nella foto in alto l’amministratore delegato e direttore generale Ugo Loeser) ha integrato i criteri ESG nei propri processi di...

INTEGRARE i fattori ESG nelle decisioni e nei servizi di investimento. L’aspetto sostenibilità – ambientale, sociale e di governance – è infatti sempre più significativo anche nelle scelte dell’industria del risparmio. E per far fronte alle crescenti richieste dei risparmiatori proprio sulle tematiche sostenibili, Arca Fondi SGR (nella foto in alto l’amministratore delegato e direttore generale Ugo Loeser) ha integrato i criteri ESG nei propri processi di investimento, effettuando una valutazione dei rischi di sostenibilità insieme con quelli finanziari. Ma come si può realizzare un approccio d’investimento sostenibile? Arca Fondi ha sviluppato una metodologia proprietaria, basata sull’analisi di migliaia di dati finanziari e non, che permette di classificare con un punteggio ‘di sostenibilità’ le azioni e le obbligazioni quotate, in base al grado di rispetto proprio dei criteri ESG.

A questa metodologia si affianca la definizione di una lista di attività economiche da escludere dall’universo investibile in quanto considerate non in linea con i temi di sostenibilità ambientale, sociale e di governance. Possono essere oggetto di restrizioni dal portafoglio di investimenti, ad esempio, settori e aziende che hanno un comprovato impatto negativo sulla società e sull’ambiente (per esempio i produttori di armi o il settore del gioco d’azzardo), ma anche interi Paesi che possono essere considerati controversi per vari motivi e quindi presentare delle limitazioni per l’acquisto di titoli. Attraverso l’integrazione dei criteri di investimento ESG nei portafogli, quindi, Arca Fondi riesce a offrire ai clienti l’opportunità di contribuire in forma concreta al miglioramento ambientale, sociale e di governance.

Nello specifico, ad esempio, recentemente il fondo Arca Oxygen Plus ha attivato una collaborazione con Azzero Co2 e Legambiente che prevede, all’aumentare delle sottoscrizioni, la piantumazione da parte di Arca Fondi di migliaia di alberi in diverse regioni italiane, in aree bisognose di riqualificazione ambientale. Questo progetto si affianca alla politica sugli investimenti e contribuisce al raggiungimento dell’obiettivo che Arca Fondi si è data: generare un impatto positivo sulla collettività, contribuendo allo sviluppo sostenibile e favorendo il perseguimento di risultati finanziari positivi nel lungo periodo.

A. Pe.