Venerdì 12 Luglio 2024
GIULIA BERGAMI
Economia

inPA, il portale del reclutamento della Pubblica amministrazione: cos'è e come funziona?

Come registrarsi e a che ora è meglio navigare: ecco le istruzioni per l’uso

InPa, cos'è e come funziona

InPa, cos'è e come funziona

Roma, 28 agosto 2023 – Nato ad agosto 2021 in via sperimentale, inPA (www.inpa.gov.it) ora è diventato il portale di riferimento per unire domanda e offerta di lavoro nell'ambito della Pubblica amministrazione. Il portale nazionale di reclutamento inPA, infatti, è utilizzato sia dalle pubbliche amministrazioni, che dai professionisti interessati ad entrare nel network e a partecipare a concorsi pubblici.

L'obiettivo del portale inPA per il lavoro nella pubblica amministrazione

Il portale nazionale del reclutamento nasce "con l'obiettivo di velocizzare, semplificare e digitalizzare i processi organizzativi delle procedure di reclutamento del personale nelle pubbliche amministrazioni per ridurne i costi sia sociali che economici". Questo quanto riporta il sito inPA nella spiegazione del progetto.

In questo portale si possono trovare i concorsi pubblici disponibili e le specifiche modalità di partecipazione, insieme ad altri avvisi e bandi pubblicati. Inoltre, le persone interessate possono caricare il proprio curriculum vitae nella sezione a loro riservata e candidarsi.  

Come funziona il portale inPA?

Dall'home page è possibile visionare gli ultimi bandi e avvisi in ordine di pubblicazione ed è possibile effettuare una ricerca per regione, salario e categoria. Sempre dalla pagina di apertura del sito, dopo aver individuato l'avviso di interesse è possibile procedere alla candidatura accedendo all'area riservata. L'orario migliore per navigare, come indicato dal sito stesso, è quello antecedente alle 7 di mattina e successivo alle 18, quando è stata registrata in media un'affluenza minore. 

Caricare il curriculum vitae e candidarsi per posizioni aperte

Sul portale inPA è possibile registrarsi tramite Spid, Cie o Cns dal tasto "Accedi all'area personale" e compilare il proprio curriculum vitae (CV) in tutte le sue sezioni: percorso formativo, specializzazioni, competenze ed esperienze professionali. All'atto poi della pubblicazione dei bandi concorsuali e delle procedure di assunzione dirette della pubblica amministrazione, sarà possibile partecipare candidandosi direttamente dall'area privata, sfruttando la compilazione del CV. 

Per informazioni più specifiche su come compilare le singole sezioni, caricare alcuni documenti ed effettuare eventuali modifiche, è possibile visionare la sezione con le domande più frequenti direttamente sul portale inPA.