Apple infrange un’altra barriera psicologica. Il gruppo guidato da Tim Cook (nella foto) ha visto ieri la propria capitalizzazione in Borsa, che martedì era pari a 1.976,4 miliardi di dollari, salire sopra quota 2mila miliardi. Apple è la prima società americana a toccare questo traguardo.

Sono passati poco più di due anni da quando, all’inizio dell’agosto del 2018, il gruppo aveva rotto la barriera dei mille miliardi. Nelle ultime 52 settimane l’azione del colosso di Cupertino è cresciuta del 119,75%: nel solo 2020 i titoli sono balzati del 59%.