Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 apr 2022

Inflazione mascherata sugli scaffali. Il prezzo non cambia, la porzione sì

Torna in auge la sgrammatura: lo stratagemma di ridurre il peso dei prodotti per nascondere l’aumento di prezzo

16 apr 2022
achille perego
Economia
featured image
Inflazione e famiglie: quanto pesa l'aumento dei prezzi di marzo
featured image
Inflazione e famiglie: quanto pesa l'aumento dei prezzi di marzo

L’inflazione si nasconde, usando un trucco lungamente sperimentato in mercati anche più solidi del nostro. A prima vista, infatti, sembra di non spendere di più ma in realtà si tratta di un’inflazione mascherata. Perché il prezzo è lo stesso ma il peso della pasta, dei gelati, della marmellata e dello yogurt, di formaggi e salumi confezionati o del pacco di caffè, è inferiore. Così come la quantità della carta per la pulizia della casa o il numero dei fazzolettini, il contenuto del flacone di sapone, dello shampoo o del detersivo per la pulizia piuttosto che la quantità di bustine del tè, dei biscotti o delle patatine. Stiamo parlando di quello che in inglese si chiama "shrinkflation" da shrinkage (contrazione) e inflation (rincaro) e in italiano "sgrammatura". E che significa la stessa cosa: pensare di risparmiare ma in realtà si sta comprando di meno. Come è successo con le colombe pasquali per cui la "sgrammatura" sarebbe stata utilizzata per mascherare un’inflazione che, a causa dei rincari di farina, burro e zucchero, ha fatto lievitare i prezzi del dolce di Pasqua in media del 14% secondo Federconsumatori. Così l’Unione nazionale consumatori (Unc) ha denunciato che le colombe hanno subito una dieta dimagrante, con confezioni simili a quelle da 1 chilo ma che contengono solo 750 grammi di prodotto. Ridurre il peso è legittimo, a patto però, avverte Massimiliano Dona, presidente Unc, che "non si inganni il consumatore inducendolo in errore rispetto al prezzo effettivamente praticato, falsandone il processo decisionale". Anche perché spesso il peso – primo elemento che dovrebbe servire per controllare la convenienza di un prodotto, confrontando i prezzi al chilo e non quello della confezione – viene "nascosto" nella parte inferiore della confezione, simile a quella precedente. O ridotto solo di qualche decina di grammi: lo yogurt da 175 a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?