21 feb 2022

"Spettacolo fragile, artisti da proteggere"

featured image
featured image
Vittoria Puccini

Due anni. Sono trascorsi esattamente due anni da quando, all’esplodere della pandemia, i teatri, i cinema e i luoghi della cultura vennero chiusi per decreto. "E sono stati gli ultimi a riaprire", commenta con una punta di amarezza Vittoria Puccini (in alto), celebre e amatissima attrice che, al suo lavoro sul set, affianca un impegno forte di rappresentanza della categoria come presidente di Unita (Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivo), associazione che, proprio un anno fa, il 22 febbraio 2021, ha ‘riacceso’ simbolicamente le luci dei teatri italiani, per una serata di mobilitazione spontanea, fra letture e performance. Signora Puccini, com’è la situazione? "C’è ancora grande incertezza: anzi, forse è maggiore rispetto alla scorsa estate. Il lungo lockdown ha causato un crollo di molte attività: tanti operatori dello spettacolo si sono trovati senza lavoro, con una perdita economica notevole. Ora la ripartenza è difficile e piena di incognite. I set si sono riattivati, si è prodotto e si sta producendo moltissimo tra serie tv e cinema. Anche il teatro, pur faticosamente, sta rinascendo: si nota un ritorno del pubblico che evidentemente ha voglia di condividere l’esperienza unica che uno spettacolo teatrale può dare. I problemi maggiori riguardano le sale cinematografiche". Perché? "Nelle sale ancora la ripresa è complicata e molte sono veramente a rischio di chiusura. Dopo un 2020 drammatico, si sperava in un 2021 di decisa ripartenza ma non è stato così. E tutto questo avviene in controtendenza rispetto ad altri Paesi europei, dove invece lo scorso anno si è visto un convinto ritorno al cinema. Da noi ancora c’è grande sofferenza del comparto cinematografico, l’uscita di vari film è slittata: è per questo che ci stiamo impegnando per difendere le sale che sono presidi culturali fondamentali". In che modo? "Siamo convinti che vada promossa l’esperienza della condivisione del ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?