Colosso mondiale del settore
Colosso mondiale del settore
NON CAPITA TUTTI I GIORNI che un’azienda più piccola ne compri una più grande. E soprattutto che lo faccia un’impresa italiana rispetto a una tedesca. Ma è quel che è successo questa estate – era il 15 luglio – con l’annuncio da parte di Comer Industries della sigla dell’accordo per acquisire il 100% di Walterscheid Powertrain Group, leader nel settore dell’Off-Higway, componenti e sistemi di azionamento per il settore agricolo, industriale, delle costruzioni e delle attrezzature minerarie. Un matrimonio che ha dato vita a un campione mondiale della meccanica per l’agricolture, l’industry construction e le energie alternative...

NON CAPITA TUTTI I GIORNI che un’azienda più piccola ne compri una più grande. E soprattutto che lo faccia un’impresa italiana rispetto a una tedesca. Ma è quel che è successo questa estate – era il 15 luglio – con l’annuncio da parte di Comer Industries della sigla dell’accordo per acquisire il 100% di Walterscheid Powertrain Group, leader nel settore dell’Off-Higway, componenti e sistemi di azionamento per il settore agricolo, industriale, delle costruzioni e delle attrezzature minerarie. Un matrimonio che ha dato vita a un campione mondiale della meccanica per l’agricolture, l’industry construction e le energie alternative (eolico). Un campione da un miliardo di euro di ricavi, con oltre 3600 dipendenti e presente in tutto il mondo.

L’accordo, del valore di 203 milioni e perfezionato il 1° dicembre, vede l’esborso di cassa per 40 milioni da parte di Comer Industries e l’ingresso nella nuova realtà, con una quota del 28% attraverso un aumento di capitale riservato, di WPG Parent, unico azionista di WPG Holdco (società capogruppo di Walterscheid), controllato dal fondo di private equity One Equity Partners. E prevede il mantenimento dell’identità (marchio compreso) del gruppo tedesco. Un’azienda con più di 100 anni di storia, fornitore globale di soluzioni di powertrain connesse e intelligenti e di supporto completo per i principali produttori mondiali di attrezzature industriali e Off-Highway. Con sede a Lohmar, cittadina situata nel distretto di Colonia, nello stato della Renania Settentrionale-Vestfaliall, il gruppo Walterscheid ha una presenza globale con 9 impianti produttivi, più di 2200 dipendenti, 8 marchi, 20 centri di assistenza in 16 Paesi differenti e 130 partner di distribuzione. "Questo progetto – aveva spiegato Matteo Storchi, presidente e ad di Comer Industries nel giorno della firma dell’intesa – rappresenta la forza dell’impresa e dell’industria quando è in grado di fare sistema intorno alle proprie eccellenze in una business combination che fa raddoppiare entrambe le realtà. Quello di oggi è un progetto industriale, prima ancora che finanziario, il cui obiettivo, in perfetta continuità strategica con la quotazione in Borsa di Comer Industries, è quello di costruire un gruppo industriale di levatura mondiale e prospettive di investimento a lungo termine".

Un’operazione che rispecchia appieno l’approccio "unconventional" di Comer Industries: "pensare in grande, in maniera strategica e coraggiosa, partire dalle proprie basi solide esercitandosi però a guardare il mondo anche da altri punti di vista, meno convenzionali". E quel giorno, la conferma al valore di questa intesa e soprattutto a quello dell’azienda reggiana, erano suonate le parole di Joseph Huffsmith, managing director di One Equity Partners. "Siamo rimasti colpiti dalle performance e dal percorso di crescita strategica realizzata da Comer Industries negli ultimi anni – aveva sottolineato Huffsmith –. La famiglia Storchi e il management di Comer Industries hanno costruito un’azienda di grande interesse. Siamo entusiasti di investire nella realtà allargata in quanto riteniamo che i punti di forza di Comer Industries e Walterscheid Powertrain Group siano altamente complementari".

Achille Perego