4 apr 2022

Pantofola d’oro, fondi da Simest per la crescita

Attraverso il Fondo 394, gestito in convenzione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nell’ultimo anno Simest gruppo Cdp ha finanziato l’azienda marchigiana per oltre un milione di euro, di cui il 10% circa a valere sui recenti stanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Le nuove risorse hanno permesso a Pantofola d’Oro di investire sull’immagine e ampliare la propria notorietà partecipando alle ultime due edizioni di Pitti Immagine e di potenziare la presenza digitale del brand
Mauro Alfonso, ad di Simest

UN MILIONE per la crescita internazionale di Pantofola d’oro, storico marchio di calzature sportive Simest ha finanziato la nuova piattaforma e-commerce e la partecipazione alle ultime edizioni di Pitti Uomo. Un intervento per supportare il consolidamento e la crescita internazionale dello storico marchio, leader nella produzione di scarpe da calcio, abbigliamento e calzature per il tempo libero. Attraverso il Fondo 394, gestito in convenzione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nell’ultimo anno la società del gruppo Cdp ha finanziato l’azienda marchigiana per oltre un milione di euro, di cui il 10% circa a valere sui recenti stanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Le nuove risorse hanno permesso a Pantofola d’Oro di investire sull’immagine e ampliare la propria notorietà partecipando alle ultime due edizioni di Pitti Immagine Uomo, vetrina strategica per la moda maschile a livello globale, e di potenziare la presenza digitale del brand, grazie alla nuova piattaforma e-commerce rivolta al Nord America, tra i mercati di sbocco più rilevanti in termini di bacino di utenza, attitudini e passione per il Made in Italy.

La collaborazione fra Simest e Pantofola d’oro ha avuto inizio nel 2018, anno in cui è stata finanziata l’apertura del primo negozio monomarca in Usa, n"L’intero mercato legato al tempo libero ha subito un forte rallentamento durante gli ultimi due anni, legato alle restrizioni logistiche che sono state imposte – in momenti e modalità differenti – in tutto il mondo. – ha dichiarato Kim Williams, ad di Pantofola d’Oro –. Il supporto di Simest ci ha consentito di investire su nuovi modelli realizzati con materiali sostenibili, di promuovere il nostro marchio sui mercati internazionali valorizzando l’artigianalità della nostra produzione eseguita interamente in Italia e di potenziare il canale di e-commerce diretto agli Usa, che ci permetterà di offrire, anche on-line, prodotti e servizi sempre più esclusivi". "È soprattutto neimomenti di incertezza e difficoltà – spiega Mauro Alfonso, ad di Simest – che Simest interviene con azioni concrete per supportare le imprese italiane di eccellenza. Il distretto calzaturiero marchigiano è uno deifiori all’occhiello della nostra produzione artigianale: un know how invidiabile riconosciuto in tutto il mondo che è nostro compito valorizzare e preservare". In oltre 130 anni Pantofola d’Oro ha scritto la storia delle calzature da calcio, con un costante impegno in ricerca e innovazione che l’ha portata ad evolversi anche nel settore del casual, con modelli tutti fatti interamente a mano in Italia.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?