Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 apr 2022

Musica maestre, le manager alla carica dello show biz

11 apr 2022
Sono le donne che compongono il team dellì’agenzia di Marta Donà, LaTarma. Fondata nel 2015, LaTarma in sette anni ha triplicato il fatturato, arrivando ad un bilancio 2021 di un milione e ottocentomila euro, grazie ad un processo di strutturazione che dal semplice management ha allargato il campo d’azione alla realizzazione di eventi e, ultimamente, alla discografia
Musica maestre, le manager alla carica dello show biz
Sono le donne che compongono il team dellì’agenzia di Marta Donà, LaTarma. Fondata nel 2015, LaTarma in sette anni ha triplicato il fatturato, arrivando ad un bilancio 2021 di un milione e ottocentomila euro, grazie ad un processo di strutturazione che dal semplice management ha allargato il campo d’azione alla realizzazione di eventi e, ultimamente, alla discografia
Musica maestre, le manager alla carica dello show biz

PER MARTA DONÀ tutto è cominciato nel 2011 fa camminando sul marciapiede di una rotonda nel centro di Roma, quando Marco Mengoni le ha proposto di cambiare vita assieme a lui. "Mi ha chiesto di fargli non più da discografica, ma da manager, dicendo: mi fido di te, quello che non sai provo a farlo con te e, nel caso, torneremo sui nostri passi assieme" racconta l’imprenditrice veneta, 38 anni, parlando di quella che considera la dichiarazione più bella di sempre. Fondata nel 2015, la sua agenzia LaTarma in sette anni ha triplicato il fatturato, arrivando ad un bilancio 2021 di un milione e ottocentomila euro, grazie ad un processo di strutturazione che dal semplice management ha allargato il campo d’azione alla realizzazione di eventi e, ultimamente, alla discografia. Un esempio virtuoso non isolato nel campo di un mercato in ripresa come quello dello spettacolo. Con Marta Donà lavora una squadra di persone che lei chiama ’Le Tarme’ (in alto, Marta Donà e il team): sono le dieci ragazze (come quelle della canzone di Battisti) di un ufficio tutto al femminile. "Non si tratta di una scelta deliberata, però, quanto piuttosto frutto di selezioni e di competenze" assicura la manager parlando dell’azienda con la quale offre al mondo dell’entertainment e della cultura servizi di ideazione, gestione, sviluppo, in cui l’unico maschio è il cane Mario. "Tra l’altro abbiamo tantissimi collaboratori uomini, a cominciare da Carlo Lenotti della ‘ComuniCarlo’ che è nostro partner nella realizzazione della parte digital dell’azienda. Assieme abbiamo aperto pure una società di podcasting, la Dog-Ear, con l’obiettivo di raccontare certi progetti d’intrattenimento dall’interno, dal backstage. ‘Il riff di Marco Mengoni’ è distribuito su tutte le piattaforme, mentre a breve Francesca Michielin lancerà la seconda stagione del suo podcast ‘Maschiacci’ in esclusiva su Spotify". Il grosso dei guadagni ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?