NON SOLO TRIESTE. Si chiama ‘A Greener Tomorrow Digital Project’, l’innovativo progetto pilota presentato da BAT Italia realizzato in collaborazione con la startup JustOneEarth e l’organizzazione di produttori di tabacco Italtab, che ha l’obiettivo di sviluppare la digitalizzazione dei processi produttivi nel settore tabacchicolo, riducendo così l’impatto ambientale delle coltivazioni, verso un’agricoltura più sostenibile sul piano ambientale, economico e...

NON SOLO TRIESTE. Si chiama ‘A Greener Tomorrow Digital Project’, l’innovativo progetto pilota presentato da BAT Italia realizzato in collaborazione con la startup JustOneEarth e l’organizzazione di produttori di tabacco Italtab, che ha l’obiettivo di sviluppare la digitalizzazione dei processi produttivi nel settore tabacchicolo, riducendo così l’impatto ambientale delle coltivazioni, verso un’agricoltura più sostenibile sul piano ambientale, economico e sociale. Il progetto intende rispondere all’esigenza di integrare soluzioni digitali per favorire la transizione green della filiera del tabacco: nasce da qui l’impegno di BAT Italia ad accompagnare gli agricoltori verso più elevati standard di innovazione tecnologica e il rispetto dell’ambiente nella coltivazione del tabacco.

Per farlo si è rivolta alla start up JustOnEarth, che mette a disposizione il suo sistema di intelligenza artificiale per la decodifica dei dati raccolti dai satelliti ‘Sentinel’ dell’Agenzia Spaziale Europea, e ad Italtab, l’organizzazione di produttori di tabacco che riunisce 400 imprese agricole e 10.000 addetti tra Campania, Toscana, Umbria e Veneto, che ha coinvolto per la fase sperimentale il 30% dei suoi terreni. Prendendo nota, attraverso il monitoraggio satellitare, di numerosi elementi come variazioni climatiche, percentuale di umidità nell’aria e sul suolo, stato di salute, esposizione e localizzazione della pianta, JustOneEarth è in grado di suggerire in tempo reale procedure di innaffiatura e concimazione più eco-sostenibili, riducendo drasticamente l’utilizzo di acqua, nitrati di azoto e fitofarmaci. Tutto in linea con le più recenti strategie elaborate a livello comunitario, come il Green Deal e la nuova PAC, fortemente incentrate sul tema della riduzione dell’impatto ambientale della produzione agricola al fine di raggiungere elevati standard di sostenibilità ambientale.

Le informazioni, raccolte e rielaborate dall’algoritmo sviluppato dalla start up, saranno fruibili da tutti gli agricoltori associati ad Italtab attraverso una web app (unfuturomigliore.net), a cui potranno accedere per ridefinire in maniera più sostenibile le procedure di coltivazione. Gli agricoltori potranno, inoltre, fornire feedback personali, contribuendo così al miglioramento della metodologia di monitoraggio.