Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 mag 2022

Avati, Bellocchio & C. Ciak, si gira a Bologna

30 mag 2022
featured image
Avati, Bellocchio & C. Ciak, si gira a Bologna
featured image
Avati, Bellocchio & C. Ciak, si gira a Bologna

FABIO ABAGNATO, Bologna e l’Emilia Romagna sono sempre molto richiesti come set per il cinema? "La parte produzione, a parte il periodo 8 marzo-15 giugno 2020, non si è mai arrestata, nemmeno nel lungo periodo della pandemia – spiega il responsabile di Emilia-Romagna Film Commission –. Con la stipula del protocollo per i set, già nel luglio 2020 ripartimmo con tutti i set regionali. Anzi, proprio perché la gente era bloccata su altre fasi, la produzione ha avuto una grande spinta. E il 2022 è per la Film Commission Emilia-Romagna l’anno delle uscite di film sostenuti con grande soddisfazione negli anni precedenti e di grande partecipazione ai festival. Siamo andati a Berlino con "Rimini" di Ulrich Seidl in selezione ufficiale e "Nel mio nome" di Nicolò Bassetti nella sezione "Panorama" , a Bari, avremo una buona presenza al Biografilm, poi un film a Taormina, a Locarno e probabilmente a Venezia".

Per cosa è stato scelto il capoluogo?

"Bologna ha avuto un autunno molto ricco perché nel 2021 hanno girato "Il giardiniere" di Marco Santarelli, la serie Rai Fiction prodotta da Picomedia e scritta da Fabio Bonifacci dal titolo "Vivere non è un gioco da ragazzi", prevista in televisione, sulla Rai, verso l’autunno e ha avuto anche il corto girato da Alice Rohrwacher, "Le Pupille" che andrà su Disney. Naturalmente non si può dimenticare l’autunno-inverno impegnatissimo con i set di Diabolik due e tre, dei Manetti Bros".

Anche Marco Bellocchio, reduce da Cannes con "Esterno notte", sta lavorando su suolo bolognese?

"Sì, girerà a luglio per ‘La conversione’, sulla vita del piccolo bolognese Edgardo Mortara, bambino ebreo allontanato dalla famiglia dalle Autorità dello Stato della Chiesa nel 1858. La produzione è di IBC Movies, guidata dal bolognese Beppe Caschetto e della Kavac Film, del piacentino Simone Gattoni. Da mesi lavoriamo in termini di casting e location e i lavori vanno avanti. Ma anche Pupi Avati (nella foto in basso) girerà in estate in città il suo nuovo film ambientato quindi a Bologna, ma il titolo è ancora top secret. Spostandosi a Modena da settimane stiamo assistendo la produzione del film su mito Ferrari con la regia di Michael Mann".

Benedetta Cucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?