Nonostante i postumi del Coronavirus e le difficoltà nell’organizzazione di ogni genere di eventi, il Salone Nautico di Genova fa rotta verso la sua sessantesima edizione, in programma dall’ 1 al 6 ottobre per accogliere addetti del settore e semplici appassionati. "Lavoriamo per realizzare un evento che unisca efficacia a sicurezza Covid e si confermi l’appuntamento più rappresentativo dell’eccellenza Made...

Nonostante i postumi del Coronavirus e le difficoltà nell’organizzazione di ogni genere di eventi, il Salone Nautico di Genova fa rotta verso la sua sessantesima edizione, in programma dall’ 1 al 6 ottobre per accogliere addetti del settore e semplici appassionati. "Lavoriamo per realizzare un evento che unisca efficacia a sicurezza Covid e si confermi l’appuntamento più rappresentativo dell’eccellenza Made in Italy – spiega il presidente de ’l Saloni Nautici’ Saverio Cecchi –. Responsabilità e impegno sono la risposta alla fiducia dimostrata dalle aziende che stanno inviando le loro adesioni. A dispetto delle difficoltà del periodo, la richiesta di spazi è al di sopra delle aspettative, segno che il Salone è sempre un importante strumento di business". Presenti ad oggi nomi di primo piano della nautica mondiale: per le imbarcazioni a motore Amer Yachts, Arcadia, Azimut-Benetti, Gruppo Ferretti Pardo, Princess, Sanlorenzo, Sunseeker, VanDutch; per la vela, Beneteau, Dufour, Hanse, Jeanneau, Nautor’s Swan, Mylius Yachts, Solaris e Vismara.

Una nuova area sarà dedicata alle Superboat. Al gran completo il mondo del fuoribordo, grande partecipazione di aziende di servizi e accessori. L’edizione 2020 del Salone ha un piano di misure mirate a realizzare un layout flessibile e adattabile ai vari scenari e garantirà la maggior sicurezza possibile in tempo di Covid. Saranno sviluppati i servizi in linea con l’introduzione di strumenti innovativi in termini di logistica, gestione telematica, controllo degli accessi, la visita sarà in sicurezza grazie all’ampiezza degli spazi all’aperto che può offrire solo Genova.

In questa prospettiva ha un ruolo di primo piano il ticketing online, già aperto sul sito www.salonenautico.com. È l’unico modo per acquistare i biglietti che saranno abbinati ai giorni di visita, in modo da permettere il controllo e la gestione dei flussi. "Il Salone è sempre in movimento – dice Alessandro Campagna, dg de I Saloni Nautici –. La nostra campagna di comunicazione lo identifica come una realtà innovativa e pronta a nuove sfide".