Lunedì 22 Luglio 2024

Il Pil frena a Roma nell'Ocse: +0,4% - Economia in rallentamento, conferma Ocse

L'Ocse conferma una "crescita moderata" nei 38 Paesi, ma nel G7 la situazione è diversa: Giappone in crescita, Italia in contrazione. Francia, USA e Regno Unito in aumento. In Italia il Pil è sceso dello 0,3%.



Il Pil frena a Roma nell'Ocse: +0,4% - Economia in rallentamento, conferma Ocse

Il Pil frena a Roma nell'Ocse: +0,4% - Economia in rallentamento, conferma Ocse

L’economia sta rallentando, lo certifica l’Ocse. Se nei primi tre mesi dell’anno il Pil dei suoi 38 Paesi era cresciuto dello 0,5%, nei tre mesi successivi ha frenato al +0,4%. Un segnale non allarmante che per l’Ocse è la conferma di una "crescita moderata" che va avanti dal primo trimestre 2022. Dinamica inversa nel G7, dove il Pil del secondo trimestre è aumentato dello 0,5% rispetto allo 0,4% dei primi tre mesi. Ma riflette una situazione diversa tra le sette potenze mondiali, con la "crescita considerevole" del Giappone (+1,5%) e la contrazione dell’Italia (-0,3%). Nel G7 sono cresciuti Francia (+0,5% dal +0,1% del primo trimestre), Usa (+0,6% da +0,5%) e Regno Unito (+0,2% da +0,1%). In Italia il Pil si è contratto dello 0,3% dopo una crescita dello 0,6% nel primo trimestre.