di Achille Perego Un futuro sempre più verde e digitale per Italgas con 7,9 miliardi di investimenti (400 milioni in più) e ricavi in crescita dagli oltre 1,35 miliardi del 2021 a 2,1 al 2027, con un Mol in rialzo, rispettivamente, da circa 1 a 1,6. Sono i punti salienti del nuovo piano strategico 2021-2027...

di Achille Perego

Un futuro sempre più verde e digitale per Italgas con 7,9 miliardi di investimenti (400 milioni in più) e ricavi in crescita dagli oltre 1,35 miliardi del 2021 a 2,1 al 2027, con un Mol in rialzo, rispettivamente, da circa 1 a 1,6.

Sono i punti salienti del nuovo piano strategico 2021-2027 presentato ieri da Paolo Gallo (foto), ad della storica società torinese – oggi facente capo a Cdp Reti – che ha portato il gas nelle case degli italiani. Anno dopo anno, si rafforzerà lo spostamento verso la green economy che ha come traguardi europei la decarbonizzazione al 2050 con un primo step al 2030.

L’incremento degli investimenti è guidato dalla digitalizzazione del network per completarla, ha spiegato Gallo, nel 2022 e "disegnare la roadmap che confermerà il ruolo strategico delle reti del gas quale volano della transizione energetica". Con 7,9 miliardi di investimenti " Italgas si conferma tra i principali gruppi industriali italiani per capacità di progettazione, esecuzione e generazione di valore per le comunità servite, in grado di imprimere un forte impulso alla ripartenza del Paese".

La quota più rilevante degli investimenti è destinata al riutilizzo dei 73mila chilometri di rete e alla sua estensione anche per sostenere lo sviluppo del biometano, atteso per questa decade, e degli altri gas rinnovabili come l’idrogeno. Se 180 milioni sono destinati allo sviluppo di nuovi settori (efficienza energetica e ciclo dell’acqua), 2 miliardi serviranno per manutenzione, ammodernamento, estensione delle reti acquisite e di questi 1,4 miliardi per acquisire reti di operatori terzi.