Un’altra azienda italiana lascia Piazza Affari: il fondo IIF ha raggiunto un accordo per l’acquisto del 60% del capitale di Falck Renewables (in foto il ceo Toni Volpe), cui seguirà un’Opa obbligatoria finalizzata al delisting. Obiettivo: accelerare il percorso di crescita della società e rafforzare la sua leadership nelle energie rinnovabili. IIF – fondo green nato da una costola di Jp Morgan – acquisterà la partecipazione di Falck a 8,81 euro per azione, con un premio del 29,2% rispetto al prezzo medio di Borsa degli ultimi 3 mesi. Intanto, in Borsa il titolo Falck Renewables ha messo le ali, avvicinandosi al prezzo dell’Opa (+13,8% a 8,7 euro).