Una delegazione del Gruppo Galgano in visita al Toyota Commemorative Museum of Industry and Technology a Nagoya
Una delegazione del Gruppo Galgano in visita al Toyota Commemorative Museum of Industry and Technology a Nagoya

Una storia di oltre 57 anni alle spalle, più di 200 progetti realizzati ogni anno, una base-clienti di oltre 130 aziende e decine e decine di eventi dedicati alla formazione, cui partecipano migliaia di manager. Ecco alcuni numeri che descrivono quello che è oggi il Gruppo Galgano, nota società di consulenza di direzione e formazione manageriale, che aiuta le aziende a ridurre i costi e gli sprechi, a generare innovazione e qualità, a recuperare competitività e a sviluppare le risorse umane.

Fondata nel 1962 a Milano da Alberto Galgano, ingegnere scomparso a 90 anni di età nel 2017, oggi il Gruppo Galgano è guidato dalla figlia del fondatore, Mariacristina (si veda l’intervista nella pagina qui a fianco), e offre i propri servizi alle aziende private e pubbliche. Il filo conduttore che lega assieme tutte le attività del gruppo è proprio la passione per la qualità, che da ben 31 anni viene promossa con una campagna nazionale, che include diversi eventi nel corso di tutto l’anno e in queste settimane culmina in due appuntamenti importanti: la Giornata Mondiale della Qualità e la Settimana Europea della Qualità. La prima è in programma oggi e la seconda è iniziata l’11 novembre, per concludersi il giorno 17.

Sono passati diversi lustri da quando negli anni ’60 del secolo scorso, nell’Italia del boom economico, l’ingegner Galgano iniziò a offrire servizi di consulenza e formazione basati sullo studio approfondito della specifica realtà delle aziende clienti, anticipando un’esigenza del mercato ancora inespressa. Fu allora che il concetto della Qualità Totale cominciò a farsi strada nelle imprese, in tutti i settori dell’industria manifatturiera e nel mondo dei servizi. Ma la consacrazione della Qualità Totale, come fattore di sviluppo delle aziende, risale probabilmente agli anni ’80 e ’90 quando Galgano iniziò a organizzare convegni, campagne d’informazione, seminari ed entrò in contatto con il mondo accademico. Tra il 1996 e il 2004 fu anche docente di ’Qualità Totale’ al corso di laurea in ’Statistica e Informatica per la gestione delle imprese’ alla facoltà di Economia dell’università di Perugia.

Grandi banche, compagnie energetiche, gruppi delle telecomunicazioni e della grande distribuzione, multinazionali straniere dell’elettronica e dell’information technology: sono tante le aziende che usufruiscono ogni anno dei servizi del Gruppo Galgano, ispirati ai valori che il fondatore della società descrisse nel suo best seller dal titolo: ‘La Qualità Totale – Il Company Wide Quality Control come nuovo sistema manageriale’ pubblicato nel 1990 in Italia e anche in alcuni paesi stranieri come gli Stati Uniti e la Spagna.

Chi lavora nel Gruppo Galgano come consulente deve in sostanza sentirsi parte attiva dell’impresa cliente, contribuendo all’individuazione e al raggiungimento degli obiettivi aziendali. Inoltre, secondo la visione del Gruppo Galgano, qualità significa anche formazione e sviluppo del personale delle aziende e dei loro fornitori, nella consapevolezza che la loro motivazione e il loro coinvolgimento sono fattori chiave per garantire una eccellente customer experience, cioè un’interazione ottimale tra l’impresa stessa e i suoi clienti. A questo proposito, assume grande importanza l’innovazione. Secondo la visione di Galgano qualità e innovazione sono due facce della stessa medaglia, una sostiene l’altra, entrambe devono essere guidate dallo stesso fattore: un’innata passione per il cliente.