di Andrea Scoppa

Il Gruppo Lube ha abituato a produrre numeri di grande impatto, a macinare record diventando realtà di esempio in Italia e non solo, ma l’ultimo traguardo raggiunto è di quelli che rimarranno nella storia. L’azienda di Treia infatti festeggia con orgoglio ed emozione l’apertura in Italia di 500 store monomarca. Un obiettivo raggiunto in soli 5 anni.

"Alcuni anni fa abbiamo deciso di cambiare radicalmente il rapporto tra fornitore e cliente che ci sembrava logoro – esordisce l’amministratore delegato, Fabio Giulianelli (nella foto in alto a sinistra)– non volevamo più essere dei semplici produttori di cucine che cercavano di vendere i prodotti in un mercato dove il prezzo fosse l’unico fattore di vendita. Il nostro cliente tipo era un negozio cosiddetto generalista che aveva al proprio interno diversi marchi di cucine. Questo contesto ci cominciava a stare stretto, sentivamo di non avere rappresentata la nostra vera identità".

Dopo la forte crisi che è andata dal 2009 al 2011 era diventato necessario, quasi imperativo, cambiare il sistema distributivo. "In quel periodo – ricorda l’ad –, con la guerra dei prezzi, la concorrenza che cresceva ferocemente così come il numero di fallimenti, non si era ancora compreso che era necessario vendere la qualità e, soprattutto, la specializzazione del prodotto stesso".

In questo contesto nasce il progetto di creare dei negozi dedicati, specializzati nella sola vendita di cucine. Negozi – è l’idea che prende piede in azienda – in cui il consumatore finale potesse percepire la certezza che in quello store ci fosse la migliore offerta di cucine in circolazione. "Questo tipo di proposta è stata la vera rivoluzione della distribuzione – prosegue Giulianelli –. Il nostro nuovo format ha permesso al nostro partner di aprire store in posti ad elevata attrattività commerciale e i nostri clienti in un sol colpo si sono trasformati in nostri partners oltre che da semplici negozianti a veri imprenditori. L’opportunità di aderire al nostro progetto, oltre a vantaggi commerciali, ha dato anche dei vantaggi competitivi in termini di conto economico perché, con le economie di scale derivanti dal fatto di avere più negozi, hanno permesso di abbattere i costi anche del 15%".

Nello stesso tempo l’azienda decide di creare un’ulteriore rete distributiva che andasse a completare l’offerta del gruppo oltre i prodotti a marchio Cucine Lube, con l’obiettivo di cercare di catturare una fascia molto importante di consumatori: quella fatta da coloro che cercano un prodotto con un prezzo conveniente e con una qualità garantita.

"È nata l’idea di Creo Kitchens – spiega Giulianelli – che, come abbiamo ripetuto più volte, non è una nuova linea di prodotti ma è un nuovo modello distributivo che nel settore dell’arredamento ha caratteristiche uniche. Il mercato ha capito questa novità e la nostra strategia è stata premiata tanto che, in questi ultimi tre anni, c’è stato uno straordinario crescendo di richieste, per aprire nuovi negozi. Una crescita esponenziale che ci ha portato a rivendicare con orgoglio la coraggiosa e vincente scelta fatta quasi 7 anni fa. Da qui abbiamo coniato il concetto di ’Essere Lube’ che per noi è una filosofia di vita aziendale per la quale il cliente è diventato il fattore centrale e determinante per la vendita. Oggi, nonostante il periodo particolare che stiamo vivendo caratterizzato dal Covid-19, non possiamo far passare sottotraccia la notizia che in questi giorni siamo arrivati ad aprire il nostro 500esimo store. Abbiamo deciso di condividere il raggiungimento di questo traguardo concedendo, per un periodo purtroppo limitato, l’opportunità di acquistare una nostra cucine a condizioni ancora più allettanti e convenienti. Si tratta di un’edizione limitata di un’offerta unica che i nostri clienti potranno sfruttare prenotando degli appuntamenti presso uno qualsiasi dei 500 store".

"Il numero 500 – conclude Giulianelli – non è un numero fine a se stesso. È un qualcosa di incredibile, un traguardo raggiunto in così poco tempo grazie alla qualità ed alla convenienza che tutti possono ritrovare nei nostri negozi. Lo store è il vero protagonista del nostro progetto e, di fatto, ha permesso all’azienda di crescere in notorietà tanto da renderci i leader assoluti del mercato italiano. Questa è l’occasione per ribadire che il gruppo Lube ha voluto cambiare il mondo della distribuzione del mobile per scrivere un nuovo capitolo di una storia che è appena cominciata".