Gomme termiche (foto Germogli)
Gomme termiche (foto Germogli)

Roma, 15 novembre 2021 - Obbligo di gomme invernali o catene, occhio alle multe. Da oggi fino al 15 aprile - con tolleranza fino al 15 maggio - bisogna muoversi con gli pneumatici termici. E se il codice di velocità è sbagliato rispetto a quello indicato nella carta di circolazione, scattano contravvenzioni pesanti, si parte da 430 euro per arrivare a 1.731 (articolo 78 del codice della strada), 301 pagando entro 5 giorni. Sempre secondo l'articolo 78 del codice, scatta anche il ritiro della carta di circolazione. L'obbligo è legato al periodo, poi ogni Comune decide l'elenco delle strade. 

“Per il solo impiego stagionale degli pneumatici invernali è concessa una deroga al codice di velocità - chiarisce l’Asaps di Giordano Biserni, nello stilare un elenco delle cose utili da sapere -. Può essere inferiore a quello prescritto, purché almeno pari a Q (160 km/h). Per esempio, si possono montare gomme con codice T (190 km/h) in luogo di H (210 km/h). In tal caso, va applicata un’etichetta o un avviso nella strumentazione, ben visibile da chi guida, che ricordi tale limitazione. Quando scade l’obbligo delle gomme invernali, se il codice non corrisponde, le gomme invernali vanno cambiate subito”. La contravvenzione di ‘base’ per chi viaggia senza pneumatici invernali o catene è di 42 euro nei centri abitati (massimo 86,50 euro, fuori la contravvenzione oscilla tra un minimo di 87 e un massimo di 172 euro.  In entrambi i casi è prevista l’intimazione a non proseguire il viaggio. Anche perché, rammenta l’Asaps, “qui è in ballo la sicurezza, di chi guida e degli altri. Quando la temperatura scende sotto i 7 gradi, infatti, gli pneumatici tradizionali non ‘funzionano’ più bene e solo quelli invernali garantiscono la dovuta aderenza”. Se le mie gomme hanno misure diverse da quelle richieste (articolo  78 codice della strada), la sanzione minima è sempre di 430 euro, con il  ritiro della carta di circolazione.

Fango e neve

Mood and snow (Ms): questa la sigla che contraddistingue le gomme invernali. Anche se, va chiarito, stiamo parlando di un’autocertificazione del costruttore. Se invece trovate in aggiunta il simbolo del fiocco di neve (qui le previsioni meteo), siete certi che gli pneumatici sono stati certificati da un ente terzo. 

Le catene

Di norma basta averle a bordo. Devono essere montate se esiste l'obbligo nel tratto di strada che si sta percorrendo. Ma quali caratteristiche devono avere? "Per poter essere utilizzate in alternativa agli pneumatici invernali - ricorda Asaps -, le catene o gli altri dispositivi antisdrucciolo devono essere omologati secondo la norma nazionale UNI 11313 oppure quella austriaca Önorm V5117. Inoltre, devono essere della misura corretta per le gomme della vettura e, in caso di nevicate, vanno obbligatoriamente montati almeno sulle ruote motrici".

Pneumatici lisci

E vale tutto l'anno la sanzione che si applica per pneumatici lisci. Come stabilisce l'articolo 79 del codice della strada, la multa minima è di 87 euro