Mercoledì 24 Luglio 2024

Fs, i ricavi volano oltre i 4 miliardi

Il Gruppo Fs registra risultati record nel primo trimestre 2024: ricavi operativi oltre i 4 miliardi di euro, Ebitda in crescita del 19% e investimenti +49%. Ingresso di 3.000 nuove persone e vendita di scali ferroviari a Milano. Proseguono gli investimenti e la riqualificazione delle stazioni su tutto il territorio nazionale.

Fs, i ricavi volano oltre i 4 miliardi

Fs, i ricavi volano oltre i 4 miliardi

Un primo trimestre con risultati record per il gruppo Fs. Nei primi tre mesi dell’anno i ricavi operativi dell’azienda volano oltre i 4 miliardi di euro, con una crescita del 25% sullo stesso periodo del 2023, l’Ebitda cresce di 63 milioni (+19%) mentre gli investimenti segnano un +49% a 3,2 miliardi di euro, di cui 2,8 miliardi investiti nelle infrastrutture ferroviarie e stradali, tra le quali la linea Av Torino-Milano-Napoli, la Napoli-Bari, la linea Av/Ac Verona-Padova (nella tratta Verona-Vicenza), la Milano-Verona nella linea Brescia-Verona e la tratta Terzo Valico dei Giovi in Liguria. E sul fronte occupazionale c’è l’ingresso nel gruppo di 3.000 nuove persone, con il numero di dipendenti che sale a 93.900.

"Il Gruppo Fs ha chiuso il primo trimestre 2024 con una performance positiva dei principali indicatori economico-finanziari e con una decisiva accelerazione degli investimenti tecnici aumentati di circa il 50%", commenta l’amministratore delegato, Luigi Ferraris, spiegando che all’incremento dei ricavi ha anche contribuito "il programma di rigenerazione urbana del Polo Urbano che nei primi tre mesi del 2024 ha perfezionato la vendita degli scali ferroviari dismessi di Milano Farini e San Cristoforo". Una cessione che ha fruttato 489,5 milioni, aiutando gli obiettivi raggiunti. Inoltre prosegue secondo i tempi stabiliti anche la realizzazione delle opere previste dal Pnrr di cui finora sono stati investiti 8,5 miliardi di euro, aggiunge Fs. I numeri del primo trimestre 2024 s’inseriscono nel contesto dell’ultimo triennio in cui Fs ha investito 40 miliardi di euro: di questi, 16 miliardi nel solo 2023. Allo stesso tempo "continua l’impegno" di Rfi, società capofila del Polo Infrastrutture del gruppo Fs, per la riqualificazione e l’ammodernamento delle oltre 2.000 stazioni presenti su tutto il territorio nazionale.

Nei giorni scorsi è stata pubblicata una gara suddivisa in tre lotti da oltre 58 milioni di euro, finanziata anche con fondi Pnrr, per la progettazione e la realizzazione di interventi di manutenzione a edifici e aree esterne che interesserà 17 scali ferroviari, da Nord a Sud del Paese, spiega Rfi.

Red. Eco.