Roma, 10 maggio 2016 - L’appuntamento sul turismo più importante dell’anno per l’Emilia Romagna, il Forum sul turismo, prende il via oggi al Palacongressi di Rimini. Sul tavolo, la nuova legge di cui la Regione ha voluto dotarsi per definire la nuova mappa del turismo. La giornata si articolerà in due momenti principali. La mattina si svolgeranno nove workshop a tema, mentre il pomeriggio si terrà l’incontro plenario con gli interventi istituzionali del ministro Dario Franceschini, del presidente Enit Evelina Christillin, del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e dell’Assessore al Turismo della Regione Andrea Corsini. I focus del mattino saranno rivolti agli operatori e agli stakeholder del sistema turistico emiliano romagnolo, e forniranno lo spunto per un confronto e uno scambio con realtà italiane e internazionali raccontate dalle esperienze dei diretti protagonistii. I temi trattati riguardano l’enogastronomia, i motori, il benessere, i meeting, la cultura, il mare, la comunicazione, le strategie digitali e l’e-commerce. Interverranno esperti e manager con esperienza diretta nei diversi settori: tra gli altri, Luigi Angelini, direttore della comunicazione della Wellness Foundation, Steve Della Casa, direttore di Sottodiciotto Film Festival.

IL CONFRONTO porterà a risultati e idee che saranno discusse durante la plenaria del pomeriggio, e che diventeranno l’avvio di nuovi progetti e case history in cui l’Emilia Romagna investirà con l’obiettivo di diventare ancora più attraente nei mercati del turismo interno ed estero. La nuova legge regionale sul turismo, voluta fortemente dall’assessore Corsini, approvata dalla giunta nel marzo scorso, ha modificato l’organizzazione turistica dell’Emilia Romagna, passata dalla promozione dell’accoglienza alla valorizzazione di un mix fra destinazioni e prodotti di eccellenza. Il testo definisce anche una nuova governance, dove la Regione ha un ruolo di coordinamento e indirizzo politico e i comuni sono attori primari del sistema. Alla cabina di regia regionale sono affidate le funzioni di concertazione sulle linee strategiche per lo sviluppo delle attività di promo-commercializzazione, mentre ad Apt Servizi vengono conferiti maggiori poteri. Con la nuova legge è stata avviata anche la creazione di uno specifico Osservatorio regionale sul turismo, uno strumento per la conoscenza dei mercati turistici e per favorire lo sviluppo e l’innovazione dell’offerta turistica emiliano-romagnola. La partecipazione ai lavori del Forum è aperta al pubblico su invito.