Nel tondo, Fabio Melisso, Ceo di Fineco Asset Management Sopra, una seduta a Wall Street
Nel tondo, Fabio Melisso, Ceo di Fineco Asset Management Sopra, una seduta a Wall Street

di Andrea Telara

Ascoltare le esigenze dei risparmiatori tramite la rete dei consulenti finanziari del gruppo e proporre poi soluzioni d’investimento con un pricing adeguato, cioè con costi trasparenti e non ingiustificatamente alti. È il doppio binario su cui si muove Fineco Asset Management, la società di gestione controllata al 100% da FinecoBank, che da sempre ha fatto una scelta di campo: ha rinunciato ad applicare ai suoi prodotti le contestatissime commissioni di performance, che alcuni operatori richiedono ai clienti quando un gestore riesce a battere il benchmark, cioè un indice di riferimento prestabilito. Delle strategie e dell’offerta di Fineco Asset Management parla in questa intervista Fabio Melisso, Ceo della società.

Siamo da poco entrati nell’ultimo trimestre di un 2020 davvero complesso. Quali trend vedete tra i risparmiatori italiani?

"Riusciamo ad avere un’idea abbastanza precisa di quanto accade in questo momento grazie all’ascolto dei risparmiatori tramite la rete dei consulenti finanziari: uno dei nostri punti di forza è proprio quello di intercettare le necessità e rispondervi con tempestività. Negli ultimi trimestri abbiamo notato una conferma di un atteggiamento storico del risparmiatore italiano che preferisce un profilo di rischio prudente e la ricerca di un rendimento magari non elevato ma certo. La difficoltà nel trovare soluzioni nel contesto attuale spinge a commettere diversi errori, come quello di parcheggiare il denaro, senza investirlo e rinunciando a qualsiasi rendimento. Il bisogno di sicurezza, insomma, rischia di far perdere non solo opportunità, ma soprattutto valore ai propri risparmi".

E qual è la vostra risposta?

"Per noi la liquidità, frutto di sacrifici e anni di lavoro, non solo va protetta, ma anche valorizzata, senza per questo bloccarla troppo a lungo. Abbiamo studiato una soluzione d’investimento che ha proprio l’obiettivo, in una fase complessa per i mercati come quella attuale, di investire in maniera prudente nel comparto obbligazionario, offrendo al contempo una cedola annua attesa dello 0,5% annuale per 3 anni. Una soluzione d’investimento che si è da poco rinnovata e che ha già riscontrato, come nelle passate edizioni, un grande interesse degli investitori, attenti a proteggere il proprio capitale ma anche a non rinunciare del tutto al rendimento. Una soluzione complementare con qualsiasi portafoglio in essere di ogni tipo di cliente".

Quindi la strada maestra oggi è l’investimento nell’obbligazionario?

"Come sempre, dipende dagli obiettivi e dalla propensione al rischio di ciascuno: affidarsi a un consulente per definirli assieme è fondamentale nel quadro attuale. Dalla nostra prospettiva di società di gestione del risparmio vediamo interessanti opportunità anche sul fronte dei mercati azionari, soprattutto se approcciati in maniera disciplinata e razionale. Con il nostro team di gestori e analisti basato a Dublino abbiamo progettato una soluzione d’investimento che permette di avvicinarsi ai mercati con gradualità: la nostra gamma FAM Evolution Target automatizza infatti i principi della finanza comportamentale e accompagna i risparmiatori verso i loro obiettivi in due o cinque anni".

Se parliamo di investimenti non possiamo però non parlare di costi. Molti risparmiatori sono rimasti "scottati" da commissioni alte o poco trasparenti. Qual è la vostra posizione?

"Dalla nostra nascita, due anni fa, abbiamo deciso di non applicare alcuna commissione di performance alle nostre soluzioni d’investimento. Siamo consapevoli di rinunciare a una fetta importante di ricavi, ma anche di preservare in questo modo la sostenibilità del nostro business e del rapporto con risparmiatori e consulenti, che non possono essere penalizzati per aver scelto un investimento che funziona bene. Il nostro impegno è stato quello di sgombrare il campo da ogni dubbio, fondando il nostro modello di sostenibilità sul mercato su valori di trasparenza ed elevata soddisfazione per consulenti e clienti, che si aspettano una gestione attenta, efficace e rigorosa senza la necessità di pagare premi aggiuntivi".